rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Strage sui binari / Grecia

Disastro ferroviario in Grecia: il video dello scontro tra treni e i dubbi sull'esplosione

Due vagoni si sono polverizzati, un filmato mostra una colonna di fuoco e fumo. Trovate bombole di gas, si indaga per capire se tutto fosse a norma di legge. Proteste di piazza: Hellenic Train è uno dei tanti servizi pubblici privatizzati al culmine della lunga crisi del debito

Sono 57 i morti accertati nel disastro ferroviario nella Grecia centrale, si sono scontrati a tutta velocità due treni per un errore del capostazione (che secondo i media ellenici ora rischia da dieci anni all'ergastolo). Il bilancio finale sarà ancor più devastante, perché ci sono 56 persone "scomparse", disperse. Due vagoni si sono polverizzati. Proteste di piazza: Hellenic Train è uno dei tanti servizi pubblici privatizzati al culmine della lunga crisi del debito della Grecia.

Ci sono ancora decine di dispersi

Le vittime sono quasi tutti studenti che tornavano da Atene a Salonicco dopo le vacanze di Carnevale. La polizia ha comunicato che 48 persone sono ricoverate: 6 in terapia intensiva. Ci sono ancora 56 persone scomparse, disperse. Non è detto che tutte siano state coinvolte nel peggior incidente ferroviario della storia greca. 

Le operazioni di ricerca e salvataggio continuano. Autogru hanno sollevato due carrozze e la carrozza ristorante. I vigili del fuoco stanno rimuovendo i componenti metallici in modo graduale. Le condizioni in cui operano le forze rimangono difficili, poiché parti del treno non hanno più forma vista la violenza dell'impatto. 

I vigili del fuoco ritengono che le ricerche saranno completate entro oggi a mezzogiorno. I corpi vengono identificati con l'esame del Dna. Finora sono state effettuate 24 identificazioni di cadaveri: 20 mediante analisi del DNA, due mediante analisi del DNA e delle impronte digitali e due mediante analisi delle impronte digitali. Un processo lungo e doloroso che proseguirà per giorni. Tre hotel a Larissa sono stati dedicati ai parenti delle vittime e dei feriti. 

Ipotesi errore umano: chi è il capostazione arrestato

Spetta alle autorità nazionali indagare sulle circostanze in cui è avvenuto il tragico incidente: lo ha sottolineato ieri anche la Commissione europea. Il rappresentante della commissione responsabile per i trasporti, Adalber Jans, ha detto: "Non sapremo dire come l'incidente avrebbe potuto essere evitato. Questo è il compito delle indagini che devono essere svolte e questa è la responsabilità delle autorità nazionali. L'Agenzia ferroviaria europea è disponibile su richiesta per supportare le autorità nazionali se richiesto. Tuttavia, la responsabilità primaria ricade sulle autorità nazionali". Tutto fa pensare a un errore umano. 

Il capostazione, arrestato, durante il primo interrogatorio avrebbe in prima battuta attribuito tutto a un guasto, ma gli sono stati presto forniti documenti peritali secondo cui il sistema con cui il treno cambia linea funzionava normalmente. Un errore umano è l'ipotesi più probabile, dunque. Dopo il primo errore, nessuno ha inoltre avvisato il macchinista che stava procedendo a tutta velocità verso il disastro. Il capostazione avrebbe anche affermato che un altro treno ha avuto un problema in precedenza e che era sovraccarico di lavoro. Per la tv Ert, ci sono molti elementi che danno un quadro relativamente chiaro di cosa sia successo esattamente e non ci saranno lacune nelle indagini. Sui media ellenici c'è già anche l'audio conversazione tra macchinista e capostazione. Il capostazione di Larissa risponderà di accuse pesanti. Rischia da dieci anni all'ergastolo.

L'uomo, 59 anni, era stato nominato capostazione a inizio 2023, nonostante avesse superato i limiti di età previsti dal bando. Infatti i candidati non avrebbero dovuto avere più di 42 anni. Avrebbe lavorato per molti anni presso l'Organizzazione delle ferrovie elleniche (Ose) ma come magazziniere. Una decina di anni fa, nell'ambito di un programma di riduzione del personale, era stato trasferito in un altro ente pubblico. Solo pochi mesi fa, dopo avere seguito un corso di formazione di sei mesi, era stato nominato capostazione in quel di Larissa.

Il video

Un video con il momento della collisione dei due treni a Tempi è stato pubblicato ieri dalla rete tv ERT. Dà una nuova dimensione all'indagine, in quanto sembra che si formi una alta colonna di fuoco e fumo. Secondo informazioni verificate da ERT, sono state trovate sul luogo del disastro due bombole di gas che non sono esplose, ma si sta esaminando se possano esserci state altre bombole che potrebbero aver causato l'esplosione.

L'incendio non sarebbe stato dunque causato dal solo scontro tra treni (ma certezze, va ribadito, allo stato attuale delle indagini non ce ne sono). Si dovrà capire se altre bombole potrebbero aver causato l'esplosione che si vede nel video. Esiste un regolamento che stabilisce in dettaglio quando e come i treni possono trasportare bombole di gas, al momento nessuno è in grado di dire se fosse tutto in regola. Molti giovani morti, per lo più studenti, erano proprio nella seconda carrozza, quella ristorante dell'Intercity 62, caricavano i cellulari, bevevano caffè e leggevano al momento della collisione. 

Il doppio "botto" sentito dai testimoni

"Ricordo di essere andato alla mensa a prendere un panino - dice uno studente sopravvissuto al quotidiano Kathimerini - Chiacchieravo con i ferrovieri che, come sempre, sono stati molto gentili e sono subito tornato al mio posto. Dopo alcuni minuti, ho sentito il primo "botto". Un giovane che era seduto sul sedile opposto, mi è caduto addosso e mi ha colpito forte sull'occhio". Pochi secondi dopo, un altro botto. "Istintivamente, mi sono messo le mani sul viso per proteggermi. Per un po', mentre i miei occhi erano chiusi, sembrava che stessimo girando in tondo. Quando li ho aperti, ho visto delle fiamme davanti a me". Poi la precipitosa fuga da un finestrino. In molti sono stati meno fortunati e non ce l'hanno fatta.

incidente ferroviario grecia ap lapresse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disastro ferroviario in Grecia: il video dello scontro tra treni e i dubbi sull'esplosione

Today è in caricamento