Laboratori sovraccarichi, in Belgio basta test agli asintomatici

Il sistema sanitario è in difficoltà, per questo ora le persone a rischio che sono entrate in contatto con un contagiano o rientrano dall'estero dovranno restare per forza in quarantena 10 giorni

Foto Ansa EPA/GUILLAUME HORCAJUELO

Con il Paese investito da quello che è stato definito dalle autorità come uno “Tsunami” di casi di coronavirus, difficile da controllare il sistema sanitario del Belgio teme di raggiungere presto un livello di sovraccarico difficile da gestire. Uno dei problemi che si stanno verificando è che non si riesce più ad assicurare il test a tutti le persone a cui spetterebbe, per cui è stato deciso che in futuro i tamponi non verranno più fatti agli asintomatici, che dovranno mettersi in isolamento in caso di rischio, senza però poter essere sicuri di aver contratto la malattia.

Al momento se una persona è stata in stretto contatto con una persona infetta o rotorna da una zona rossa dall'estero, deve essere testata per vedere se ha contratto il Covid-19 ma, come riferisce VRT Niews, il governo ha deciso che senza sintomi non saranno fatti test, per non sovraccaricare ulteriormente i laboratori di analisi. Per loro però resterà obbligatoria la quarantena in via cautelativa, quarantena che sarà portata da 7 a 10 giorni. Al momento il test viene fatto il quinto giorno dopo l'ultima esposizione al rischio, se è negativo alla fine dei 7 giorni si può uscire. In mancanza del test al quinto giorno la quarantena non potrò terminare il settimo giorno ma verrà estesa a dieci giorni, consigliando però grande cautela per i successivi quattro (la quarantena standard è di 14 giorni), con il test che sarà fatto in caso di sintomi anche lievi.

"Attualmente stiamo facendo più di 60mila test al giorno, che è al limite o addirittura oltre il limite dei laboratori", ha detto Van Gucht, spiegando che "se interrompiamo i test sui contatti ad alto rischio, si tratta del 38% di test in meno che devono essere eseguiti, in modo che potremo concentrarci al massimo sui test rapidi delle persone con sintomi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

Torna su
EuropaToday è in caricamento