Giovedì, 5 Agosto 2021
Attualità

La Svezia ora pensa al lockdown: "Terza ondata preoccupante"

Il governo di Stoccolma ha annunciato la possibile chiusura di centri commerciali, palestre e ristoranti. Il tasso di mortalità legato al Covid è attualmente pari a 122 ogni 100mila abitanti, tre volte superiore a quello della vicina Danimarca e 11 volte superiore a quello della Norvegia

La ministra della Salute svedese Lena Hallengren

Da modello, per alcuni, di approccio soft e libertario alla pandemia, a avanposto del lockdown anti terza ondata. La Svezia è pronta a cambiare decisamente strategia nei confronti del Covid-19. La ministra della Salute Lena Hallengren ha avvertito che il rischio di una nuova impennata di contagi da coronavirus nel Paese è "concreto", soprattutto a causa delle nuove varianti. E per questo l'esecutivo ha predisposto un piano di emergenza che porterebbe alla chiusura di tutti i negozi al dettaglio non essenziali, parrucchieri e centri estetici, palestre, ristoranti e luoghi per eventi privati. Un lockdown in piena regola, dunque, che la Svezia ha finora evitato.

Il Paese, come è noto, non ha voluto imporre misure coercitive sull'esempio di quanto fatto altrove, vicini scandinavi compresi. Tuttavia, da novembre ha gradualmente rafforzato alcune restrizioni, compreso il divieto di vendita di alcolici dopo le 20 e di riunioni pubbliche con più di otto persone. La Svezia ha anche introdotto limiti al numero di persone ammesse nei centri sportivi, piscine e centri commerciali e la raccomandazione di indossare mascherine sui mezzi pubblici durante le ore di punta. I risultati da un punto di vista sanitario non sono stati eccellenti: il tasso di mortalità da Covid nel Paese è attualmente pari a 122 vittime ogni 100mila abitanti, che è tre volte superiore a quello della Danimarca e 11 volte superiore a quello della Norvegia.

Non a caso, lo scoso mese, è stata approvata una nuova legge che conferisce maggiori poteri al governo per rispondere alla pandemia. Poteri che adesso potrebbero concretizzarsi in un vero e proprio lockdown, con multe salate per chi non rispetta i divieti. "C'è un rischio significativo di una terza ondata di infezione", ha spiegato la ministra Hallengren alla stampa nell'annunciare il piano di emergenza. L'esecutivo per il momento ha parlato di lockdown come ultima spiaggia, e ha indicato nel 26 febbraio la data entro la quale potrebbe prendere una decisione in merito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Svezia ora pensa al lockdown: "Terza ondata preoccupante"

Today è in caricamento