Per l'addio al celibato tatuano il nome dello sposo sulla fronte di un senzatetto

La bravata di un gruppo di turisti britannici in vacanza in un resort spagnolo ha fatto il giro del mondo. Raccolti fondi per aiutare la vittima a cancellare la scritta. E a disintossicarsi dall'alcol

Per festeggiare l'addio al celibato del loro amico hanno pensato bene di far tatuare sulla fronte di un senzatetto ubriaco il nome dello sposo. In cambio di una elemosina da 100 euro. E' successo a Benidorm, in Spagna, e la vicenda ha fatto il giro del mondo. Con un'ondata di indignazione dalla Spagna al Regno Unito, paese di provenienza degli autori della bravata. 

A essere tatuato è stato un giovane polacco, Tomek: secondo quanto ricostruito, l'uomo era ubriaco quando si è imbattuto in un gruppo di turisti che festeggiavano l'addio al celibato di un loro amico. Ricorda poco di quella sera, ma a quanto pare uno dei turisti gli avrebbe offerto 100 euro. “Quando vivi per strada, hai fame e hai bisogno di bere, quel tipo di denaro è come vincere alla lotteria”, ha raccontato Tomek al quotidiano spagnolo El Mundo. 

L'offerta non era pero' senza contropartita: in cambio, l'uomo avrebbe dovuto tatuarsi il nome dello sposo con tanto di indirizzo, “Jamie Blake, North Shields, NE28”. Il tatuaggio non è stato terminato solo per le urla di dolore del senzatetto: “E' stato atroce e meno male che ero ubriaco”. Non contenti della bravata, gli autori hanno postato le foto dell'uomo sui social, provocando la reazione indignata dei responsabili della Benidorm's British Business Association, organizzazione che riunisce gli imprenditori britannici che vivono nella zona. 

E' stata proprio la presidente della  Benidorm's British Business Association, Karen Maling Cowles, a  denunciare l'accaduto. “Ho trovato Tomek in spiaggia e mi ha raccontato la sua storia – dice Maling Cowles – Tomek aveva lavorato nella cucina di un hotel a quattro stelle in Polonia e stava per sposarsi, ma la ragazza lo ha lasciato poco prima del matrimonio. Cosi' ha deciso di lasciare tutto e venire a Benidorm”. 

L'associazione ha lanciato una raccolta fondi per aiutare il giovane a cancellare la scritta e ad andare in un centro per disintossicarsi dall'alcol. L'iniziativa ha avuto successo, tanto che sul profili Facebook della Benidorm's British Business Association c'è oggi una foto di Tomek pronto a partire per la nuova destinazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento