rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità

Ruba uniforme della polizia e si finge un agente: condannato a 9 mesi di prigione

Il giovane protagonista della bravata dovrà scontare la pena in carcere. Per il Tribunale di Bruges avrebbe agito con l’intenzione di “impressionare” la ragazza, anche lei condannata a sei mesi di detenzione

Il Tribunale di Bruges ha condannato un ventottenne a nove mesi di carcere per il furto di due giacche appartenenti alla polizia belga. I giudici della città fiamminga hanno stabilito che il giovane dovrà scontare la pena in prigione e non potrà beneficiare di modalità alternative alla detenzione dietro le sbarre.

Secondo quanto riportato dal giornale belga La Libre, l’uomo residente a Bruxelles il 17 gennaio scorso si trovava a Bruges in compagnia della sua ragazza. Proprio la volontà di “impressionare” la partner, forse unita all’effetto inebriante di una bottiglia di vino che i due avrebbero bevuto prima della bravata, ha spinto il giovane a salire su un'impalcatura prossima alla stazione di polizia del centro di Bruges per rubare le due giacche delle forze dell’ordine attraverso una finestra lasciata socchiusa. 

Afferrati i vestiti, i due sono fuggiti prima di nascondersi nel parcheggio di un hotel non lontano dalla stazione di polizia. La coppia ha quindi indossato gli abiti ufficiali con l’intento di fingersi dei veri agenti. Ma la recitazione poco credibile ha insospettito l’addetto alla reception che ha immediatamente contattato la ‘vera’ polizia.

“Non mi è sembrato un semplice scherzo. Le giacche sarebbero potute finire nelle mani di veri criminali”, ha dichiarato il procuratore Mike Vanneste. Ad aggravare la posizione del ventottenne, ha spiegato la testata Sud Info, è stata una precedente condanna della Corte d'appello di Liegi a duecento ore di servizi sociali per un caso di ricatto. Di qui la richiesta del pubblico ministero a una pena di nove mesi di detenzione da scontare in carcere.

I difensori del giovane hanno invece chiesto che la condanna venisse trasformata, ancora una volta, in una pena ai servizi sociali. Richiesta non accolta dal Tribunale che ha disposto i nove mesi di detenzione per il giovane e sei mesi per la ragazza, che potrà invece beneficiare della sospensione condizionale della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba uniforme della polizia e si finge un agente: condannato a 9 mesi di prigione

Today è in caricamento