rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Nuova ondata / Germania

La Germania vuole il ritorno delle mascherine obbligatorie

Previsto nel piano autunnale, l’obbligo entrerebbe in vigore ad ottobre fino a Pasqua e riguarderebbe i trasporti pubblici, le strutture mediche, le case di riposo, il commercio al dettaglio e la ristorazione

La Germania starebbe valutando di reintrodurre l’uso delle mascherine al chiuso. Lo rivelano indiscrezioni fatte trapelare dal quotidiano tedesco Welt. Secondo il giornale, l’obbligo entrerebbe in vigore ad ottobre fino a Pasqua e riguarderebbe i trasporti pubblici, le strutture mediche, le case di riposo, ma anche nel commercio al dettaglio e nella ristorazione. Un'estensione alle scuole è ancora aperta.

In vista dell'aumento dei contagi da coronavirus, il ministro federale della Salute tedesco Karl Lauterbach ha invitato la popolazione a non farsi prendere dal panico. "Non ce n'è bisogno", ha detto durate una conferenza stampa. I sintomi dati dalle varianti Omicron sono per lo più lievi e il tasso di vaccinazione è alto. Durante l’incontro con i giornalisti il ministro ha annunciato un piano per preparare il Paese all'autunno. L'effetto estivo, che ha fatto scendere i numeri negli ultimi due anni, svanirà quest'anno a causa della variante BA.5, che si diffonde anche a temperature calde e può quindi portare ad alte incidenze anche in estate.

Secondo il Robert Koch Institute l'incidenza su sette giorni a livello nazionale venerdì era 428 nella settimana precedente era 318. Nonostante i numeri siano da tenere sotto controllo, a causa dell’eccesso di mortalità tra gli ultrasessantenni e delle problematiche legate al Long-Covid, non c’è motivo di preoccuparsi troppo. Al fine di prevenire l'infezione, ha chiesto alle persone di riprendere a utilizzare le mascherine al chiuso, e di vaccinare i gruppi a rischio. "È una mia richiesta che tu protegga te stesso e gli altri". L'istituto di salute pubblica tedesco ha anche raccomandato di vaccinare di nuovo i gruppi a rischio. Questo non previene l'infezione, ma impedisce un decorso grave o fatale.

Seguendo queste indicazioni Lauterbach ha presentato un "piano in sette punti" per l'autunno, con il quale ha annunciato una nuova campagna di vaccinazione con vaccini che dovrebbero essere adattati alle nuove varianti. Si è astenuto dal cercare di rendere nuovamente obbligatorie le vaccinazioni. Una proposta per la vaccinazione obbligatoria è stata bocciata nel Bundestag ad aprile. Oltre alla campagna di vaccinazione, il Ministero della Salute vuole migliorare le capacità di testing e fare un uso più mirato dei farmaci nei pazienti che hanno contratto la malattia. Secondo Lauterbach, attualmente molti farmaci disponibili non vengono utilizzati a sufficienza.

Dal momento che in estate sono aumentati di nuovo i contagi nelle case di riposo e nelle case di cura, in autunno Berlino vuole proteggere meglio queste strutture. Per avere una migliore visione d'insieme della situazione negli ospedali, sarà introdotto un sistema di segnalazione elettronica che fornirà informazioni aggiornate sull'occupazione dei letti nei reparti di terapia intensiva e normale. Per evitare la chiusura delle scuole, Lauterbach vuole anche trovare una linea uniforme con cui le scuole e gli asili nido vadano in autunno. Lauterbach è attualmente in cambio di una nuova legge sulla protezione delle infezioni con il ministro della Giustizia Marco Buschmann (Fdp). L'attuale legge è provvisoria e scade il 23 settembre 2022.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Germania vuole il ritorno delle mascherine obbligatorie

Today è in caricamento