menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una immagine tratta da Twitter

Una immagine tratta da Twitter

Troppi invitati a casa, la polizia interviene: madre finisce con il naso rotto

Il caso sta facendo discutere il Belgio, dove da giorni gli agenti sono chiamati a intervenire per far rispettare le misure anti-Covid. I poliziotti sostengono di essere stati aggrediti, ma le immagini sui social stanno suscitando indignazione nel Paese

Lei sostiene che a casa si trovassero 3 amici invitati dai figli. Il verbale parla di almeno 15 persone. Ma al di là dei numeri, i giudici dovranno adesso stabilire chi è stato vittima e chi aggressore: da un lato, i poliziotti chiamati a porre fine a un cosiddetto "party Covid". Dall'altro, una madre con il naso spaccato al termine di una colluttazione con gli agenti. Un caso che sta dividendo il Belgio.

I fatti sono avvenuti venerdì 18 dicembre in una casa vicino a Waterloo, a 20 minuti da Bruxelles: qui, quasi a mezzanotte, alcuni agenti sono intervenuti, pare su segnalazione di un vicino, per porre fine a una festa. Su una cosa sono d'accordo entrambe le versioni, quella della famiglia e quella della polizia: a casa vi erano più persone di quelle consentite dalla misure anti-coronavirus, ossia una oltre il nucleo famigliare.

Oltre questo elemento, le due ricostruzioni divergono totalmente. La famiglia, composta dai due genitori e da tre figli, di cui la più piccola ha 13 anni, sostiene di essere stata aggredita dalla polizia per avere filmato l'intervento: la madre, come si vede da delle immagini pubblicate sui social, ha in effetti cominciato a riprendere i poliziotti lamentandosi della multa che stavano ricevendo a fronte della crisi in cui versano (pare che lei non lavori per via della pandemia). A un certo punto, si vede uno degli agenti provare a colpire il cellulare della donna, che cade a terra. Un'altra ripresa (molto probabilmente fatta da uno dei figli) mostra la madre a terra con il volto ricoperto di sangue e poco più in là il marito (che nel primo video stava firmando con calma il verbale della polizia) anche lui steso a terra e ammanettato.  

E' quello che è successo tra i due video che adesso bisognerà stabilire. La polizia, infatti, sostiene che una dei loro agenti sarebbe stata schiaffeggiata dalla madre dei tre ragazzi tanto che un dente le si sarebbe rotto. E che il resto della famiglia è intervenuto per colpire gli agenti. Se è andata davvero così, la coppia di genitori rischia dai 4 mesi ai 4 anni di carcere. 

Ma il padre ha dichiarato ai media un'altra versione dei fatti: "Ho sentito mia moglie urlare mentre veniva placcata violentemente a terra, sono uscito di casa per cercare di capire cosa le stessero facendo. Ma la polizia mi ha bloccato la strada, mi ha placcato a terra e spruzzato gas urticante. Tutto di fronte ai miei figli". Dalla loro hanno un referto del medico: naso e un dente rotto per la madre, contusioni multiple per il padre e i tre ragazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento