Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Natale in Europa, ecco quali sono le regole negli altri Paesi dell'Ue

A differenza dell'Italia in quasi tutti gli Stati sono stati disposti alleggerimenti delle restrizioni per permettere alle persone di festeggiare con i propri cari. Anche i rientri dall'estero sono permessi

Foto Ansa EPA/ANDY RAIN

Con il Natale alle porte quasi tutti i Paesi europei stanno disponendo delle regole specifiche per i giorni di festa e quasi tutti stanno, al contrario dell'Italia che ha imposto una forte stretta, alleggerendo le restrizioni per permettere a tutti di passare alcuni giorni con i propri cari.

Germania

In Germania il lockdown soft voluto dal governo di Angela Merkel è stato esteso fino al 10 gennaio. Comporta che ristoranti, bar e istituzioni culturali rimangano chiusi, mentre agli esercizi commerciali sono imposti limiti al numero di persone ammesse contemporaneamente. In base alle norme, le scuole rimangono aperte e i cittadini non sono costretti a rimanere in casa, ma sono invitati ad evitare contatti e a rispettare il distanziamento sociale. In alcuni casi, diversi comuni hanno adottato regole più severe, di fronte all'aumento dei contagi. Per Natale sono state disposte regole leggermente diverse e così dal 23 dicembre al primo gennaio, si potranno incontrare fino a 10 persone (escludendo dal conteggio i bambini sotto i 14 anni). Come misura cautelativa la popolazione è invitata a osservare 5/7 giorni di isolamento prima di eventuali festeggiamenti, per limitare il rischio di contagio. Sono stati poi vietati gli spettacoli pirotecnici pubblici per San Silvestro e anche l'uso di fuochi d'articifio nelle vie più frequentate. Dal punto di vista dei viaggi non sono imposte restrizioni per chi arriva dall'Unione europea.

Francia

In Francia dal 15 dicembre ci sarà un ulteriore alleggerimento del lockdown e non sarà più necessaria una autocertificazione per uscire di casa durante il giorno, anche se resterà obbligatoria durante il coprifuoco che resta in vigore dalle 21 alle 7 di mattina. Il coprifuoco però sarà eliminato il 24 e il 31 dicembre in via eccezionale. Per quanto riguarda gli incontri rimane in vigore la regola che sono consentiti con un massimo di sei persone, esclusi i bambini. A Capdanno saranno però vietati i festeggiamenti in strada e ristoranti, bar o discoteche rimarranno chiuso fino al 20 gennaio. Dal punto di vista degli spostamenti sono vietati quelli tra Regioni come in Italia ma sono permessi gli ingressi nel Paese dagli altri Stati membri, con i viaggiatori che vengono testati in aeroporti, porti e stazioni.

Spagna

In Spagna le regole sono differenti in ogni regione. Nella Comunidad de Madrid è in vigore un coprifuoco da mezzanotte alle dei di mattina. La chiusura di bar, ristoranti, cinema, teatri e impianti sportivi pure è fissata alle 24 mentre per i negozi massimo alle 22. Disposto poi un limite di 6 persone per gli incontri pubblici e privati. Il governo locale sta valutando di estendere questo tetto a a 10 persone il 24, 25 e 31 dicembre, nonché il primo e il sei gennaio. Anche il coprifuoco alla Vigilia di Natale e a Capodanno potrebbe essere accorciato dall'una e mezza di notte alle sei del mattino. Gli ingressi nella nazione sono consentiti da tutti i Paesi dell'Area Schengen ma è richiesto di fare un tampone nelle 72 ore precedenti all'ingresso nel Paese.

Belgio

Il Belgio è uno dei paesi che ha scelto la linea dura a causa del gran numero di casi di conronavirus e che non a intenzione di concedere alleggerimenti per le feste. Tutti i tipi di raduni, addirittura le messe, sono stati vietati e s mantengono rigide regole di distanziamento fisico, che consentono ai nuclei famigliari, anche durante le festività natalizie, di invitare solamente una persona estranea, mentre a chi vive da solo è consentito invitare in casa un massimo di due persone. Chiunque entra nel Paese deve compilatere un questionario e può essere messo in quarantena per un periodo di 10 giorni, con i primi sette obbligatori e al settimo c'è la possibilità di fare un test che se è negativo dà al cittadino la possibilità di uscire.

Regno Unito

Al contrario del Belgio il Regno Unito è quello che ha fatto i maggiori alleggerimenti per le feste. a Nei giorni tra il 23 e il 27 dicembre verranno eliminate la maggior parte delle regole sul social distancing e i lockdown per le regioni che si trovano nel Tier 3, il livello di allerta più alto e che è di fatto come un confinamento. IN questo periodo la regola del sei verrà eliminata e potranno incontrarsi anche tre nuclei familiari/abitativi senza tetto al numero di persone, ma solo in loghi privati, mentre nei ristoranti restano in vigore le regole normali. Addirittura gli anziani potranno lasciare le case di cura e andare a festeggiare con le proprie famiglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale in Europa, ecco quali sono le regole negli altri Paesi dell'Ue

Today è in caricamento