Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Le vignette israeliane sull'Iran vietate al Parlamento europeo

La mostra promossa da alcuni eurodeputati è stata ritenuta offensiva. Tra le immagini satiriche, quella raffigurante cinque uomini impiccati con i colori della bandiera arcobaleno e la scritta “Parata gay iraniana”

Diritto di satira o offesa alla “dignità del Parlamento". A Bruxelles è in corso il dibattito sulla decisione dell'Eurocamera di non autorizzare una mostra di 19 vignette satiriche di artisti israeliani dal titolo, “L'Iran e i diritti umani”, organizzata da quattro eurodeputati.

A denunciarlo è stato il forum dell'Ajc, un'importante organizzazione internazionale per la difesa degli ebrei, sponsor dell'iniziativa che ha comunque deciso di organizzare l'evento mercoledì 21 febbraio, nella sede della Biblioteca Solvay, sempre nella capitale belga, scrive l'Ansa.

La mostra è composta da 19 vignette del The Israeli cartoon project ed era stata promossa da un gruppo trasversale di eurodeputati. Ma è stata ritenuta “offensiva” e suscettibile di "ledere la dignità del Parlamento”. Tra le vignette, quella che raffigura cinque uomini impiccati con i colori della bandiera arcobaleno e la scritta “Parata gay iraniana”. E poi una donna che rappresenta la giustizia dietro le sbarre, ma anche Rohani e Assad davanti ad un muro di teschi.

Come dicevamo, i promotori hanno comunque deciso di organizzare lo stesso la mostra a Bruxelles, ma alla Biblioteca Solvay. Nell'occsione sarà presente il membro della Knesset Yair Lapid, presidente del Yesh Atid Party. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le vignette israeliane sull'Iran vietate al Parlamento europeo

Today è in caricamento