menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Errori nella disinfezione, l'ospedale richiama i pazienti: potreste avere l'epatite o l'Hiv

Grave caso di malasanità ad Anversa, in Belgio, dove le autorità hanno chiesto a 110 persone sottoposte a esami endoscopici negli ultimi mesi di sottoporsi a un esame del sangue e ripeterlo tra sei mesi

Un ospedale di Anversa ha informato 110 pazienti di un errore nel processo di disinfezione delle apparecchiature mediche che potrebbe avergli fatto contrarre l'epatite o l’Hiv. Secondo quanto riferito da diverse testate del Belgio, tutti i pazienti interessati dall’allarme hanno ricevuto una lettera dall’autorità sanitaria che li esortava a sottoporsi a un esame gratuito del sangue. Il caso di malasanità si è verificato dall’ospedale Saint-Vincent di Anversa e sarebbe dovuto a un errore nel processo di disinfezione delle apparecchiature endoscopiche.

Caso di malasanità noto da mesi

Un controllo avrebbe rivelato carenze igieniche nella disinfezione degli endoscopi già lo scorso ottobre. Gli endoscopi sono tubi di gomma utilizzati per l'esame interno dell’intestino o dei polmoni e sono utilizzati in particolare per lo screening del cancro al colon. Tra il 16 e il 29 ottobre, circa 110 pazienti sono stati sottoposti ad esame endoscopico con l'attrezzatura scarsamente disinfettata.

Rischio epatite e Hiv

“La sicurezza dei nostri pazienti è fondamentale, motivo per cui li chiamiamo per un esame del sangue”, ha spiegato il direttore dell’ospedale Kristiaan Deckers. “Ripeteremo l’esame tra sei mesi - ha aggiunto - perché non vogliamo correre rischi”. Con una scarsa disinfezione dei dispositivi, i residui di sangue possono rimanere e trasmettere malattie ai pazienti successivi. “Possono aver contratto un'infezione nell'intestino, ma c'è anche il rischio di epatite B o C”, ha avvertito Deckers. Nel peggiore dei casi, potrebbero anche essere stati infettati dall'Hiv. Ma questa probabilità è “estremamente bassa” secondo il direttore dell’ospedale, perché occorrono, per essere infettati, “grandi volumi di sangue contaminato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate alle Maldive? Il Paese offrirà il vaccino ai turisti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento