Accordo tra Ue-Alibaba, eBay e Amazon: via dai siti di vendita i prodotti pericolosi

La commissaria Jourová: “I consumatori dovrebbero godere del medesimo livello di sicurezza di quello su cui possono contare quando fanno acquisti in un negozio”

Basta prodotti pericolosi nei siti di acquisti online. I giganti del settore Amazon, eBay e Alibaba, hanno trovato un'intesa con la Commissione europea per rimuovere rapidamente dalla vendita su internet questo tipo di prodotti. Le quattro piattaforme che hanno sottoscritto un accordo in cui si impegnano a reagire più velocemente alle notifiche ricevute sul loro sistema, rispondendo entro 2 giorni lavorativi nel caso di segnalazioni da parte delle autorità degli Stati membri, ed entro 5 giorni quando provengono dagli utenti. “Quando acquistano online i consumatori dovrebbero godere del medesimo livello di sicurezza di quello su cui possono contare quando fanno acquisti in un negozio”, ha dichiarato la commissaria Ue alla Giustizia e ai Consumatori Vera Jourova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quelle online hanno rappresentato il 20% delle vendite totali del 2016 nell'Unione europea secondo i dati Eurostat, ma un numero sempre crescente di prodotti pericolosi viene segnalato su questi siti. La direttiva sul commercio elettronico prevede procedure di notifica e rimozione per contenuti problematici, ma non le disciplina in maniera dettagliata. Attualmente questi quattro principali venditori online (oltre alle 3 più note si aggiunge anche la francese Rakuten-France) hanno accettato una serie di impegni per garantire maggiore protezione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il film sui migranti di Rocco Siffredi vince l'Oscar del porno di Berlino

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Erdogan in mutande su Charlie Hebdo, la rabbia del presidente turco: "Canaglie immorali"

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Erdogan su Macron: "Ha problemi mentali". Conte col presidente francese: "Parole inaccettabili"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento