rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità Regno Unito

Quarta dose ogni sei mesi? Per gli esperti Uk i richiami serviranno "solo per le categorie vulnerabili"

Lo sostiene il capo del principale organo consultivo sulle immunizzazioni del governo britannico, sir Andrew Pollard: "Basta lockdown, il peggio è passato. Dobbiamo solo superare l'inverno"

Non si può vaccinare l'intera umanità ogni sei mesi, per questo la quarta dose contro il coronavirus e le successive dovranno essere riservate solo alle categorie vulnerabili, come avviene già per l'influenza. Lo ha dichiarato in un'intervista al The Telegraph, il professor Andrew Pollard, presidente del Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI), il principale organo consultivo del governo britannico in materia di campagne di immunizzazione. A suo avviso poi è inutile ormai insistere con misure di distanziamento sociale troppo forti ma bisogna quanto prima tornare alla normalità.

Parlando in occasione del primo anniversario del lancio del vaccino di AstraZeneca lo scorso gennaio, sir Andrew ha assicurato che “il peggio è assolutamente passato", e che ora "dobbiamo solo superare l'inverno”. A suo avviso i lockdown devono essere consegnati alla storia, e “a un certo punto, la società dovrà aprirsi. Quando apriremo, ci sarà un periodo con un aumento delle infezioni, motivo per cui l'inverno probabilmente non è il momento migliore” per farlo. Ma questa, ha specificato, “è una decisione dei decisori politici, non degli scienziati”, aggiungendo che bisogna soprattutto “fare affidamento sui vaccini e sui booster”, visto che “il rischio maggiore sono ancora i non vaccinati”.

Sir Andrew ha messo in guardia dal seguire chi vuole da subito un quarto richiamo per tutti gli over 60. "In futuro dobbiamo concentrarci sui più vulnerabili e mettere a loro disposizione booster o trattamenti per proteggerli", ha affermato. "Sappiamo che le persone hanno anticorpi forti per alcuni mesi dopo la terza vaccinazione, ma sono necessari più dati per valutare se, quando e con quale frequenza coloro che sono vulnerabili avranno bisogno di dosi aggiuntive". I vaccini possono essere adattati rapidamente per combattere nuove varianti ma, ha messo in guardia, “mon possiamo vaccinare il pianeta ogni quattro-sei mesi. Non è sostenibile o conveniente. In futuro, dobbiamo prendere di mira i più vulnerabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarta dose ogni sei mesi? Per gli esperti Uk i richiami serviranno "solo per le categorie vulnerabili"

Today è in caricamento