rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Lourdes

Pedofilia, la Chiesa francese venderà i suoi immobili per risarcire le vittime

L'annuncio della Conferenza episcopale transalpina: sarebbero circa 330mila i bambini che hanno subito abusi

La Chiesa francese metterà in vendita una parte del suo patrimonio immobiliare per risarcire le vittime di pedofilia da parte del clero. Lo ha annunciato il presidente della Conferenza episcopale francese (Cef), il monsignor Eric de Moulins-Beaufort, al termine dell'assemblea plenaria svoltasi a Lourdes.

I 120 vescovi dell'assemblea hanno riconosciuto la "dimensione sistemica" e la "responsabilità istituzionale" della Chiesa transalpina sugli abusi emersi da un rapporto di una commissione indipendente, secondo cui sarebbero circa 330mila i bambini che hanno subito atti di pedofilia a partire dal 1950 nelle parrocchie del Paese. De Moulins-Beaufort aveva già annunciato da parte della Chiesa la promessa di istituire un fondo per iniziare a pagare le vittime. Ora questo fondo sara' rafforzato "dalla vendita di beni immobiliari di proprietà della Conferenza episcopale di Francia e delle diocesi".

La Cef ha inoltre comunicato che sarà istituito un “organismo nazionale indipendente di riconoscimento e riparazione” per indagare sulle denunce delle vittime di violenza sessuale. L'organismo sarà guidato da Marie Derain de Vaucresson, dirigente del ministero della Giustizia, la quale, stando alla Cef, "definirà le regole di funzionamento di questa commissione" e verrà messa in condizione di avere "i mezzi per compiere questa missione di risarcimento individualizzato per le vittime".

Era stata la stessa Conferenza episcopale francese a istituire la commissione indipendente che ha redatto il rapporto sulla pedofilia nella Chiesa negli ultimi 70 anni.  Il dossier, lungo 485 pagine con oltre 2mila pagine di annessi, afferma che alcuni dei pedofili all'interno della chiesa erano "predatori" su vasta scala che hanno preso di mira un numero estremamente elevato di bambini per lunghi periodi, con alcuni che hanno molestato più di 150 vittime. Tra le vittime che hanno denunciato l'accaduto alla commissione di inchiesta c'è stata anche Claudette Couturier, 65 anni, che ha raccontato a France Tv di essere stata violentata da tre preti che si alternavano quando abusavano di lei nel periodo in cui viveva insieme a sua sorella con la nonna alcolizzata. I preti venivano a cena e poi molestavano le due piccole nelle loro camerette. "Hanno rubato 13 anni della mia vita", ha detto Couturier che soltanto adesso ha avuto il coraggio di parlare per la prima volta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedofilia, la Chiesa francese venderà i suoi immobili per risarcire le vittime

Today è in caricamento