rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
L'eroe / Cambogia

La Cambogia piange Magawa, il topo che ha scoperto oltre cento mine antiuomo

L’animale, che nel 2020 aveva ricevuto un premio per il coraggio e il lavoro di salvataggio, si è spento all’età di otto anni

La Cambogia piange Magawa, il topolino-eroe che con il suo fiuto ha contribuito a ridurre il numero di persone ferite o uccise individuando in Cambogia oltre cento mine antiuomo risalenti alla sanguinosa guerra civile dei primi anni '70. Il ratto si è spento la scorsa settimana all’età di otto anni, dopo anni di onorato servizio.

Lo scorso anno Magawa ha ricevuto un premio dall'associazione veterinaria britannica Pdsa per il coraggio e il lavoro di salvataggio. I ratti criceto del Gambia hanno un acuto senso dell'olfatto e possono essere addestrati bene sia nella ricerca di mine, che nel diagnosticare la tubercolosi. Dei ratti che aiutano a rilevare le mine, Magawa è stato il migliore. È nato in Tanzania e poi è stato messo a lavorare in Cambogia, uno dei Paesi più minati del mondo. L’animaletto ha contribuito a liberare un totale di 225mila metri quadrati di terreno, racconta Nos.

Nel giugno dello scorso anno Magawa è stato mandato in pensione. Secondo l'organizzazione che ha addestrato e schierato il ratto, è rimasto giocoso quasi fino alla fine. Tuttavia, la settimana scorsa ha cominciato a mangiare meno e a dormire di più. L'organizzazione elogia il lavoro di Magawa e sottolinea che con ogni mina terrestre che ha scoperto, ha contribuito a salvare delle vite umane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cambogia piange Magawa, il topo che ha scoperto oltre cento mine antiuomo

Today è in caricamento