Borghezio: "I 5 stelle da Euroscettici a Euroleccac....". Polemiche a Strasburgo mentre a Roma si cerca la difficile via di un governo

L'eurodeputato leghista attacca il voto grillino sulla verifica del bilancio comunitario: "i grillini hanno votato a favore degli sprechi e del gigantismo della Ue"

Mario Borghezio. European Parliament

Se a Roma con le prove di governo le cose non vanno benissimo, a Strasburgo è veleno tra Lega e M5s. A spargere zizzania è Mario Borghezio, che prende di mira i grillini per il voto di oggi al Parlamento Ue sul 'discarico di bilancio', ossia la procedura di verifica su come vengono spesi i fondi della Ue.

"Trasformismo a Strasburgo"

"Trasformismo a Strasburgo - attacca Borghezio in una nota - da Euroscettici a Euroleccac...: la delegazione del M5s al Parlamento Ue oggi ha votato a favore, nei 100% dei casi, per l'approvazione del 'discarico di bilancio' di tutti gli enti inutili (o quasi), cioè dei carrozzoni che l'Ue mantiene a spese dei contribuenti". 

"Questo voto - continua il decano degli eurodeputati leghisti - rappresenta un cambiamento a 180° della posizione del Movimento, in contraddizione con la linea coerentemente contraria agli sprechi e al gigantismo burocratico dell'Europa di Bruxelles". "Mi dispiace molto - conclude Borghezio - dovere constatare questo vero e proprio tradimento delle posizioni finora assunte, in coerenza con il sentire di milioni e milioni di elettori grillini che su questi sprechi e su questi carrozzoni hanno probabilmente le idee più chiare di certi dirigenti politici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

  • Dopo il confinamento la Francia vede la fine del tunnel. In Spagna a gennaio partono le vaccinazioni

  • Neonazismo e antisemitismo: si dimette l'alleato olandese di Giorgia Meloni

Torna su
EuropaToday è in caricamento