rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Alleanza atlantica / Albania

Una ex base sovietica sede della Nato: la proposta dell'Albania

Il primo ministro Edi Rama ha dichiarato che potrebbe essere un "valore aggiunto" per l'alleanza militare in questi tempi difficili

L'Albania ha offerto un’ex base navale sovietica alla Nato. Il primo ministro albanese Edi Rama ha dichiarato che la base potrebbe essere un "valore aggiunto" per l'alleanza militare in questi tempi difficili, riporta Associated Press. In questo momento, ha detto, il governo sta preparando un progetto per rinnovarla.

La base di Pashaliman, situata a 180 chilometri a sud della capitale Tirana, è stata costruita negli anni '50 nel quadro della cooperazione militare con l'Unione Sovietica, che qui aveva 'parcheggiato'12 sottomarini. Ai tempi, si trattava dell'unica base navale sovietica nel Mediterraneo. Dopo la rottura delle relazioni tra Tirana e Mosca nel 1961, rimase una base per quattro sottomarini e altre navi militari minori.

Saccheggiata durante la guerra civile del 1997, Pashaliman è stata successivamente ristrutturata dalla Turchia e da allora viene utilizzata come base per alcune navi militari che pattugliano i mari Ionio e Adriatico. La Nato, di cui l'Albania è membro dal 2009, sta già lavorando per modernizzare la base aerea albanese di Kucovë, di epoca comunista, a 85 chilometri a sud di Tirana, in modo che questa possa essere utilizzata per le operazioni dell'Alleanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una ex base sovietica sede della Nato: la proposta dell'Albania

Today è in caricamento