rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Il rapporto / Francia

"Non rispetta sempre le misure di sicurezza", Air France sotto accusa

L'autorità francese responsabile delle indagini sugli incidenti aerei sostiene che alcuni equipaggi avrebbero "sottovalutato l'importanza della rigorosa applicazione delle procedure"

Air France è al centro delle polemica a causa del sospetto di un mancato rispetto dei protocolli di sicurezza. L'autorità francese responsabile delle indagini sugli incidenti aerei ha pubblicato questa settimana un rapporto nel quale ha messo in evidenza il ripetersi di incidenti in cui le regole sono state ignorate dagli equipaggi della compagnia aerea.

Il Bureau d'Enquêtes et d'Analyses (Bea) è preoccupato per "una certa cultura installata tra alcuni equipaggi di Air France che incoraggia la propensione a sottovalutare il contributo della rigorosa applicazione delle procedure alla sicurezza" e invita la compagnia a "mettere il rispetto delle procedure al centro della cultura della sicurezza della compagnia".


Il rapporto si basa su un incidente avvenuto il 31 dicembre 2020 durante un volo tra Brazzaville, nella Repubblica del Congo, e Parigi a bordo di un Airbus A330. Una perdita di carburante rilevata all'altitudine di crociera ha indotto l'equipaggio a deviare verso l'aeroporto di N'Djamena, in Ciad, senza però rispettare la procedura di sicurezza "Fuel Leak", che prevede lo spegnimento del motore dal lato in cui si è verificata la perdita. Secondo il rapporto, questo è stato "deliberatamente omesso dall'equipaggio". "Questa decisione ha creato un rischio significativo di incendio e ha ridotto in modo significativo il margine di sicurezza del volo, poiché l'incendio è stato evitato per caso", evidenzia il rapporto.

Sebbene si sottolinei che il numero di voli Air France che hanno dato luogo a indagini sia "estremamente limitato" il Bea afferma di aver osservato "attraverso un certo numero di indagini recenti che gli equipaggi interessati erano in grado di rinunciare a determinate procedure in modo conforme". L'organizzazione cita, ad esempio, un doppio incidente avvenuto il 28 e 30 marzo 2017 in cui lo stesso equipaggio è salito troppo velocemente. Il 12 settembre 2020, un Airbus A318 "non ha rispettato le procedure operative per effettuare un arrivo rapido sulla pista di Parigi-Orly". "Durante l'avvicinamento finale, l'equipaggio aveva pochissime risorse per far fronte a qualsiasi imprevisto.

L'ufficio investigativo mette in discussione anche alcune frasi del manuale operativo dei piloti di Air France come: "sa come deviare dalle procedure in consultazione con l'equipaggio quando la sicurezza lo richiede" o "improvvisa di fronte all'imprevedibile per ottenere il risultato più sicuro". Il Bea ritiene che Air France dovrebbe piuttosto "mettere il rispetto delle procedure al centro della cultura della sicurezza dell'azienda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non rispetta sempre le misure di sicurezza", Air France sotto accusa

Today è in caricamento