Mercoledì, 23 Giugno 2021
Network

Stretta Ue sul denaro contante: "Serve a finanziare il terrorismo"

Ogni anno, i flussi di cash che entrano o escono dall'Unione si aggirano tra i 60 e i 70 miliardi di euro. La soglia massima di banconote di carta consentita è di 10mila euro, ma membri dell'Isis viaggiano con somme di poco inferiori per sfuggire ai controlli. O trasportano metalli preziosi e carte prepagate

ANSA/POLIZIA GUARDIA DI FINANZA

Quella dell'uomo con una valigetta piena di banconote è l'immagine tipica del criminale nei film polizieschi. E non a caso perché i soldi liquidi, soprattutto quando sono trasportati in grandi quantità, sono spesso i guadagni di attività illegali o sono destinati a finanziare attività illegali o addirittura terroristiche. Per questo l'Unione europea è intenzionata a rafforzare le regole sui controlli sul trasporto transfrontaliero di ingenti somme di denaro.

"Grandi somme di denaro, siano esse banconote o lingotti d'oro, sono spesso utilizzate per attività criminali come il riciclaggio di denaro o il finanziamento del terrorismo. Con questa legislazione, diamo alle nostre autorità di controllo gli strumenti di cui hanno bisogno per migliorare la loro lotta contro questi crimini”, ha dichiarato la socialista Mady Delvaux, relatrice del provvedimento approvato con 55 voti a favore, 3 contrari e 4 astensioni in commissione Libertà civili del Parlamento europeo.

Attualmente vengono effettuate circa 100mila dichiarazioni di possesso di denaro contante negli attraversamenti dei confini nell'Ue, per un ammontare che varia dai 60 ai 70 miliardi di euro. Allo stesso tempo vengono rilevate circa 11mila violazioni delle regole comunitarie, per un importo di 300 milioni di euro. La soglia massima consentita per il trasporto è di 10mila euro in contanti ma gli gli Stati membri riferiscono che i terroristi dell'Isis trasportano spesso importi leggermente al di sotto della soglia per evitare l'individuazione.

Per prevenire questi movimenti illegali il provvedimento, che dovrà ora essere approvato in Plenaria e poi negoziato col Consiglio, chiede di eliminare le scappatoie sfruttate dai criminali, come il fatto che siano previste sanzioni divergenti nei diversi Stati membri, o la possibilità di viaggiare con somme appena al di sotto della soglia di dichiarazione o di utilizzare mezzi di trasferimento di valore non coperti dalle norme vigenti. E così nel “contante” si pensa di inserire anche l'oro, metalli e pietre preziose ma anche carte prepagate anonime. Si chiede poi la possibilità di abbassare temporaneamente la soglia dei 10mila euro in caso di sospette attività criminali e di rendere obbligatorio la dichiarazione di denaro "non accompagnato" che viene inviato attraverso pacchi e carichi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta Ue sul denaro contante: "Serve a finanziare il terrorismo"

Today è in caricamento