menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Enoturismo, il Pd chiede una legge europea

L'iniziativa dell'eurodeputata De Monte: " Nel solo Friuli Venezia Giulia, per l'assenza di una normativa, perdiamo un potenziale giro d'affari di oltre un milione di euro l'anno"

"Serve una legge europea sull'enoturismo, sulla quale stiamo lavorando a Bruxelles. Nel solo Friuli Venezia Giulia, per l'assenza di una normativa, perdiamo un potenziale giro d'affari di oltre un milione di euro l'anno. Turismo e vino sono un binomio sempre più strategico che va sostenuto con regole chiare e semplici". Lo afferma l'eurodeputata del Pd Isabella De Monte, componente della commissione Trasporti e Turismo, che al Parlamento europeo ha incontrato una delegazione della Cevi, la Confederazione europea dei vignaioli indipendenti, e della Fivi, la Federazione italiana vignaioli indipendenti. De Monte su questo tema ha predisposto un'oral question alla Commissione europea, che presenterà nei prossimi giorni. 

"Esistono numerose attività - sottolinea De Monte - che oggi i vignaioli indipendenti non possono svolgere a causa di vincoli legislativi, burocratici, amministrativi e fiscali che andrebbero superati. Non possono ad esempio offrire degustazioni nelle loro cantine senza restrizioni o rendere possibile l'esperienza della vendemmia ai turisti che la richiedono. Solo una legge ad hoc potrebbe abbattere tali barriere e permettere ai vignaioli di ampliare notevolmente la propria attività, creando sviluppo e lavoro grazie al turismo, a beneficio dell'intera regione". 

In Italia sono poco più di 1.100 i produttori associati alla Fivi, di tutte le regioni italiane, per un totale di circa 11mila ettari di vigneto, per una media di circa 10 ettari vitati per azienda agricola. Quasi 80 sono i milioni di bottiglie commercializzate e il fatturato totale si avvicina ai 700 milioni di euro, per un valore in termini di export di 280 milioni di euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento