Volo cancellato, Olanda propone voucher al posto del rimborso. Ma Ue dice no

L'escamotage sarebbe servita alle compagnie aeree per evitare il pagamento immediato delle somme dovute ai passeggeri rimasti a terra. Intervento di Bruxelles in difesa dei consumatori

I passeggeri in possesso di un biglietto aereo, quando il volo viene cancellato, hanno diritto a un volo alternativo o al rimborso del biglietto acquistato. Ed è vero che le compagnie possono compensare i voli cancellati con un voucher che permette di compiere il viaggio in un’altra data, ma tale opzione è soggetta all’ok del passeggero, che può anche rifiutare il ‘buono viaggio’ e chiedere il rimborso. È quanto ha dovuto ricordare la commissaria europea ai Trasporti, Adina Valean, per evitare che le compagnie olandesi si approfittassero della situazione di caos per andare a erodere i diritti dei passeggeri nell’Unione europea.

La proposta

A dir la verità, l’escamotage dei vettori aerei olandesi aveva trovato una sponda politica nella ministra alle Infrastrutture dei Paesi Bassi, la liberale Cora van Nieuwenhuizen, come riportato dalla stampa locale. Giorni fa la ministra aveva pubblicamente sostenuto l’idea, spiegando apertamente che, in questo modo, si sarebbe potuto aiutare le compagnie aeree in difficoltà per l’interruzione dei viaggi causata dai provvedimenti di distanziamento sociale imposti dall’emergenza coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Associazioni dei consumatori in allerta

Nel piano immaginato dalla Van Nieuwenhuizen, i voucher avrebbero avuto un anno di validità. Laddove il voucher non fosse stato utilizzato, la somma pagata da ciascun passeggero per il volo cancellato sarebbe stata restituita. Una prospettiva che ha subito provocato la reazione indignata delle associazioni dei consumatori, in allerta per la possibile insolvibilità delle compagnie aeree, alcune delle quali potrebbero fallire durante la crisi e lasciare i clienti a bocca asciutta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Svezia non c'è la seconda ondata, l'epidemiologo di Stato: "La nostra strategia è sostenibile"

  • “Salvini marionetta di Putin”, l'alleato di Berlusconi attacca la Lega

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • L'Irlanda mette in quarantena chi arriva dall'Italia

  • La Germania ha deciso: il vaccino per il coronavirus sarà volontario

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento