rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
La polemica / Israele

L'Ue cancella l'evento in Israele: "Il suo ministro contraddice i nostri valori"

Il governo di Netanyahu aveva delegato Ben-Gvir, leader del partito di destra Potere Ebraico, a partecipare al ricevimento per la Giornata dell'Europa

La delegazione dell'Unione europea in Israele ha annullato il ricevimento diplomatico per la Giornata dell'Europa a causa della prevista partecipazione del ministro israeliano di estrema destra Itamar Ben-Gvir, leader del partito di estrema destra Otzma Yehudit (Potere ebraico). "Purtroppo, quest'anno abbiamo deciso di annullare il ricevimento diplomatico, poiché non vogliamo offrire una piattaforma a qualcuno le cui opinioni contraddicono i valori che l'Ue rappresenta", ha dichiarato la delegazione in un comunicato.

Bruxelles celebra il 9 maggio come "Giornata dell'Europa", in onore di una dichiarazione francese del 1950 che ha portato alla fondazione dell'organismo che è diventato poi col tempo l'Unione. Il ministro della Sicurezza nazionale, Ben-Gvir, avrebbe dovuto rappresentare il governo israeliano all'evento di quest'anno. La reazione dell'Ue sottolinea le difficoltà diplomatiche che deve affrontare la coalizione religioso-nazionalista guidata dal premier Benjamin Netanyahu, la cui alleanza con Ben-Gvir e con l'altro esponente estremista, Bezalel Smotrich, ha causato disagio anche tra gli alleati internazionali di Israele, compresi i solitamente filo israeliani Stati Uniti. Da quando è entrato in carica oltre 4 mesi fa, Netanyahu è ancora in attesa di un invito a recarsi a Washington, cosa davvero insolita per un premier israeliano.

La svolta radicale di Israele preoccupa gli Usa

Ben-Gvir è stato condannato nel 2007 per incitamento razzista contro gli arabi e per aver appoggiato un gruppo considerato da Israele e dagli Stati Uniti un'organizzazione terroristica. "È una vergogna che l'Unione Europea, che pretende di rappresentare i valori della democrazia e del multiculturalismo, metta in atto una poco diplomatica riduzione al silenzio", ha dichiarato Ben-Gvir. "Gli amici sanno come esprimere le critiche e i veri amici sanno anche come ascoltarle", ha aggiunto. Il leader dell'opposizione Yair Lapid ha accusato il governo di "attaccare briga inutili". "La gestione delle relazioni estere di Israele è una questione complessa che richiede competenza e un approccio intelligente", ha dichiarato in un tweet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ue cancella l'evento in Israele: "Il suo ministro contraddice i nostri valori"

Today è in caricamento