menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Twitter Madeleina Kay

Foto Twitter Madeleina Kay

“Super eroina” contro la Brexit. Ma la Commissione Ue la caccia via

E' finita male l'iniziativa di una 23enne britannica che cercava di far sentire la voce dei “Remain” nel cuore delle istitituzioni europee

E' partita da Sheffield e ha raggiunto Bruxelles per chiedere, da britannica, di fermare la Brexit. Ma arrivata in Commissione Ue, l'hanno cacciata via. E' il finale amaro dell'iniziativa della giovane attivista Madeleina Kay, che oggi voleva presenziare, vestita da supereroina, alla conferenza stampa che ha chiuso il quinto round di negoziati tra l'Unione europea e il Regno Unito. 

La 23enne, che nel cuo curriculum scrive di essere anche scrittrice e musicista, si era fatta confezionare per l'occasione un vestito rosso, blu e giallo per impersonare l'“EU Supergirl” e dare voce al malcontento suo e di tutti quelli che in patria sono contrari alla Brexit. Seduta in prima fila in sala stampa, poco prima dell'inizio della conferenza dei due negoziatori Michel Barnier (Ue) e David Davis (Regno Unito), l'eroina è stata allontanata e poi espulsa dai responsabili del servizio portavoce della Commissione Ue e dalla security.

Madeleina, come riporta l'Ansa, intendeva consegnare al capo negoziatore Ue un libro a fumetti, scritto e illustrato da lei stessa, "Theresa Maybe In Brexitland", per dimostrargli il suo sostegno e il fatto che nel Regno Unito "c'è una campagna per il 'Remain', e non sosteniamo il ridicolo clamore che Davis sta facendo", ha raccontato ai giornalisti.  

"E' la prima volta che vengo a Bruxelles, sono anche io giornalista e ho vinto un concorso Ue per un articolo che ho scritto sull'utilizzo dei fondi europei nella mia regione", ha raccontato. Perché EU Supergirl vuole solo una cosa, "fermare la Brexit, semplicemente", perché questa "sarà un disastro totale". Un'europeista convinta, che di certo nel cuore dell'europeismo sperava in un trattamento migliore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Perché l’Italia è il primo Paese Ue a bloccare l’export di vaccini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento