rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Leader Tory

Sunak contro Truss: chi sono i due finalisti per il dopo BoJo

Il duello per la successione di Johnson chiamerà in causa i 200mila iscritti del Partito conservatore che dovranno scegliere tra l’ex ministro delle Finanze e la numero uno della diplomazia britannica

Si apre il duello tra i finalisti ancora in corsa per la successione a Boris Johnson. Si tratta di Liz Truss, ministra degli Affari esteri vicina a BoJo, e Rishi Sunak, ex ministro delle Finanze che, con le sue dimissioni, ha di fatto aperto la crisi del governo Johnson. Sunak, quotato come il favorito nella corsa al dopo BoJo, ha ottenuto 137 voti dai parlamentari conservatori, superando Truss nella classifica provvisoria, che si è fermata a 113 voti. 

Terza, e dunque eliminata dalla competizione, è arrivata la ministra del Commercio estero, Penny Mordaunt, che ha comunque preso 105 preferenze. Un risultato che conferma Mordaunt come la vera sorpresa della corsa e come futuro ago della bilancia negli equilibri interni al partito. Ma per diventare leader del Partito conservatore, e dunque capo del governo britannico, la platea delle persone da convincere sarà molto più ampia del gruppo parlamentare dei Tory. I due finalisti dovranno infatti sfidarsi in una votazione per corrispondenza aperta ai 200mila iscritti al Partito conservatore. Il nome del nuovo leader del partito, che diventerà primo ministro, è atteso per il 5 settembre.

Il 42enne Rishi Sunak è cresciuto a Southampton, sulla costa meridionale dell'Inghilterra, ha studiato all'Università di Oxford, il classico percorso per entrare in politica nel Regno Unito. Nella sua campagna ha ricordato spesso le sue origini: sua nonna, nata in India ma residente in Africa, arrivò nel Regno Unito negli anni '60. Sua figlia, la madre di Sunak, è diventata farmacista e suo padre era un medico generico del Servizio sanitario nazionale a cui gli inglesi sono molto legati. Studente modello, Sunak ha vinto una borsa di studio Fulbright che gli ha consentito di studiare a Stanford, in California. 

Prima di entrare in politica, ha co-fondato una grande società di investimento che ha lavorato con aziende dalla Silicon Valley. "Poi ho usato quell'esperienza per aiutare le piccole imprese britanniche a crescere con successo", spiega sul sito web del suo collegio elettorale. Per Sunak la politica serve a “sostenere la libera impresa e l'innovazione per garantire la nostra prosperità futura”.

Cosa cambierà per la Brexit con l'addio di Johnson

Liz Truss, 46enne nata ad Oxford, potrebbe diventare la terza prima ministra donna del Regno Unito. I suoi sostenitori la reputano la nuova ‘lady di ferro’, ovvero la Margaret Thatcher del ventunesimo secolo. Ma per ironia della sorte, Truss è figlia di un professore di matematica e di un'infermiera che, quando era bambina, la portavano alle proteste contro il nucleare e contro l'allora premier Thatcher. 

Truss ha frequentato una scuola superiore pubblica a Leeds, nel Nord dell'Inghilterra, e poi ha studiato all'Università di Oxford, come il suo rivale Sunak, negli anni in cui ha militato nei Liberaldemocratici centristi. 

Ha lavorato come economista per il gigante dell'energia Shell, poi per una società di telecomunicazioni e infine per un think tank di centrodestra. Nel mentre le sue idee sono diventate più conservatrici, tanto che in queste ore il suo staff ha fatto appelli alla destra dei Tory per aiutarla a battere Sunak.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sunak contro Truss: chi sono i due finalisti per il dopo BoJo

Today è in caricamento