rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
La proposta / Paesi Bassi

Sigarette verdi e senza zuccheri per smettere di fumare: l'idea in Olanda

L'istituto nazionale di sanità ha elaborato una serie di proposte per rafforzare la lotta al tabagismo. Il governo: "Coinvolgeremo l'Europa"

Basta alla classica cartina bianca che avvolge il tabacco, così come agli zuccheri e agli aromi utilizzati per rendere più gradevole il sapore. Meglio utilizzare colori scuri, come il verde militare, e magari eliminare anche i filtri. Sono le proposte elaborate dal Rivm, l'istituto nazionale olandese della sanità, per combattere il tabagismo e raggiungere l'obiettivo fissato dai Paesi bassi di una quota di fumatori massima del 5% nella popolazione entro il 2040. 

In un rapporto consegnato al governo dell'Aja in vista di un'eventuale riforma delle legge in materia di salute pubblica, il Rivm afferma che le sigarette possono essere rese meno attraenti dando loro un colore scuro o rimuovendo alcuni ingredienti come zuccheri e aromi dalle sigarette. "Le sigarette bianche sono viste come un prodotto più sicuro - scrivono i ricercatori - I colori scuri, invece, sono associati a un sapore forte e a una maggiore nocività". Un'altra opzione è un avvertimento obbligatorio direttamente sulla sigaretta, anziché sul solo pacchetto come avviene oggi.

Il Rivm suggerische anche l'introduzione del divieto di sostanze come zuccheri e aromi, che rendono il fumo "più attraente per i fumatori alle prime armi e più difficile per i fumatori di lungo corso smettere". Inoltre, lo studio punta il dito contro l'uso di vitamine e sali di nicotina soprattutto nelle sigarette elettroniche, poiché "danno agli utenti l'idea che il fumo e lo svapo facciano bene alla salute". 

Un'altra proposta che emerge dallo studio è il divieto dei filtri per le sigarette per evitare di dare l'impressione che le sigarette siano meno dannose. Un divieto totale può anche proteggere l'ambiente, perché i filtri sono costituiti da materie plastiche scarsamente degradabili, scrive Nos. Inoltre, sostanze come la nicotina e il catrame che rimangono nel filtro durante il fumo finiscono anche nel terreno e nell'acqua.

Lo studio è ora nelle mani del governo, che ha annunciato che porterà le proposte a Bruxelles affinché vengano inserite all'interno della riforma sulle norme europee sul tabacco. Diverse misure suggerite dal Rivm, infatti, sono di competenza dell'Ue. La Commissione dovrebbe presentare la sua riforma nel 2024. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigarette verdi e senza zuccheri per smettere di fumare: l'idea in Olanda

Today è in caricamento