rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità Belgio

Belgio contro Ferrero: "Poca trasparenza su ovetti con salmonella"

Le autorità sanitarie della nazione hanno accusato l'azienda di essere sparita e di non aver gestito a dovere la comunicazione per evitare una maggiore diffusione dei contagi

Dopo l'allarme partito nel Regno Unito in diverse nazioni europee, tra cui l'Italia, sono stati ritirati dal mercato diversi lotti di uova Kinder Sorpresa, sospettati di essere la causa di decine di casi di salmonella. Al momento si registrano 125 casi di contaminazione in Europa: 63 persone (principalmente bambini piccoli) nel Regno Unito, 21 in Francia, 10 in Irlanda, 4 in Svezia oltre a pazienti in Paesi Bassi e Germania, per fortuna nessuno di questi mortale.

Le uova interessate dal richiamo erano state tutte fabbricate nello stesso stabilimento in Belgio, quello di Arlon, e ora le autorità di Bruxelles stanno puntando il dito contro la multinazionale italiana accusandola di una gestione non adeguata della comunicazione riguardo alla possibile emergenza. “La Ferrero è sparita, e questo non va bene", ha denunciato Jean-Sébastien Walhin, direttore della comunicazione dell'Agenzia federale per la sicurezza della filiera alimentare (Afsca). “I suoi clienti mancano di informazioni e il call center dei consumatori non funziona correttamente. Anche i giornalisti hanno difficoltà a raggiungere l'azienda”, ha aggiunto.

Come riporta il quotidiano belga Le Soir l'Afsca si sta comunque occupando del caso, precisando di non essere al momento a conoscenza di alcun contagio accertato di salmonellosi nella nazione. “Ci assicuriamo che il richiamo dei prodotti sia seguito a dovere e cerchiamo di velocizzarlo. Da un lato, a tutela dei consumatori, chiediamo loro di non consumare prodotti suscettibili di essere contaminati, anche se tutte le uova dei lotti sospetti non contengono necessariamente tracce di salmonella o comunque non in quantità tali da dare sintomi”, ha affermato Walhin. La Food Standards Agency (Fsa), l'agenzia che si occupa della sicurezza alimentare nel Regno Unito, ha sconsigliato di mangiare le uova da 20 grammi in confezione singola e in pacchi da tre con data di scadenza tra l'11 luglio e il 7 ottobre 2022.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belgio contro Ferrero: "Poca trasparenza su ovetti con salmonella"

Today è in caricamento