menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Putin vuole la pace con l’Ue. Fissato l’incontro con Macron

Il Cremlino chiede la ripresa del dialogo con Bruxelles. La Russia spera di riallacciare i rapporti con l'Europa in occasione del rinnovo della Commissione. Sul tavolo del bilaterale con il presidente francese tutti i dossier più scottanti: “Siria, Libia, Ucraina e tensioni nel Golfo persico”

Il Governo di Mosca si dice interessato alla ripresa di “un dialogo politico con l'Unione Europea” e desidera ristabilire “contatti appropriati” con la nuova leadership della Commissione, guidata da Ursula von der Leyen. È quanto afferma il consigliere presidenziale russo nel corso di una riunione in vista dei colloqui tra Vladimir Putin e il presidente francese Emmanuel Macron. Il bilaterale tra i due leader, previsto per il 19 agosto, potrebbe segnare, nelle speranze dei russi, un primo atto di riavvicinamento tra l’Europa e il Cremlino, dopo che i rapporti sono degenerati per via del conflitto in Ucraina.  

Riprendere il dialogo

Con riferimento alla rottura tra Bruxelles e Mosca, il consigliere Yury Ushakov precisa che è volontà di Putin “affrontare questo problema, anche alla luce della nuova composizione degli organi di governo europei”. “Abbiamo già espresso - ha detto Ushakov, secondo quanto riporta l’agenzia Interfax - la nostra disponibilità a riprendere il dialogo politico e vogliamo tornare ad avere contatti appropriati con i dirigenti della Commissione Europea e altri organi dell’Ue".

Evitare l'escalation tra Iran e Stati Uniti

I presidenti russo e francese, Vladimir Putin ed Emmanuel Macron, discuteranno di Siria, Libia, del Piano d'azione congiunto (Jcpoa, l'accordo sul nucleare iraniano) e della sicurezza in Europa durante i colloqui del 19 agosto. “Certamente parleranno dell'Iran e della situazione relativa al suo programma nucleare”, sottolinea Ushakov. “Sia la Russia che la Francia sono unite dall'obiettivo comune di preservare il Jcpoa e prevenire l'escalation della tensione tra Iran e Stati Uniti nella regione del Golfo Persico”, evidenzia il consigliere del Governo di Mosca. 

Il conflitto ucraino

Il consigliere presidenziale ha aggiunto che Putin e Macron discuteranno del conflitto ucraino e dei possibili sforzi per giungere a una soluzione. Ushakov ha affermato, infine, che la Russia e la Francia hanno concordato di organizzare nel 2021 un anno di cooperazione regionale e che i leader dei paesi avrebbero confermato l'accordo durante la riunione di lunedì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Perché l’Italia è il primo Paese Ue a bloccare l’export di vaccini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento