Moscovici apre la campagna elettorale del Pd. M5s: “Ecco perché Bruxelles ci contrasta”

Polemica sulla partecipazione del commissario europeo all’evento organizzato a Roma da Roberto Gualtieri. L'eurodeputato Pedicini: “A Renzi permettevano tutto, doppiopesismo vergognoso”

Moscovici con l'ex ministro padoan - foto d'archivio Ansa

Sarà presente anche il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, all’apertura della campagna elettorale del Partito democratico. All’evento, organizzato a Roma dal parlamentare europeo in corsa per la conferma, Roberto Gualtieri, parteciperà anche l’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. L’annunciata presenza sul palco del socialista francese, protagonista delle tensioni tra Bruxelles e il Governo gialloverde, ha scatenato le polemiche di chi vede nel “tifo” di Moscovici per la lista democratica una conferma del suo “doppiopesismo” nelle valutazioni sui conti pubblici italiani.  

“Il commissario europeo Moscovici getta la maschera”, attacca l’europarlamentare del Movimento 5 stelle Piernicola Pedicini. “Ecco per chi tifano i commissari europei ecco perché Moscovici si è opposto con tutte le sue forze al varo della manovra del cambiamento”, scrive riferendosi alla legge dei bilancio 2019, sulla quale pende un giudizio negativo dello stesso commissario che ha criticato il reddito di cittadinanza e 'quota cento'.

“Sono pappa e ciccia col Pd”, attacca Pedicini.  La severità sui conti viene vista con sospetto dal M5s, che accusa la Commissione europea di aver “permesso ogni tipo spreco ai governi Renzi e Gentiloni”, per poi cambiare atteggiamento nell’ultimo anno. “Questo doppiopesismo è vergognoso”, scrive Pedicini in un comunicato.  “Moscovici spieghi agli italiani perché ha chiuso entrambi gli occhi sulle regole europee violate dalla Francia per ben 9 anni consecutivi e dalla Germania ben 18 volte” rincara la dose di critiche il pentastellato. In conclusione, promette ai suoi sostenitori che, dopo le elezioni, “ci libereremo anche del commissario Moscovici”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partecipa a orgia con 24 uomini, deputato del partito di Orban fermato dalla polizia a Bruxelles

  • Il 2020 è anche l'anno dell'elezione di Adolf Hitler (in Namibia)

  • Svizzera nuova Svezia? Senza lockdown ha dimezzato i contagi, ma è stato boom di morti

  • Recovery Fund senza Polonia e Ungheria: la minaccia di von der Leyen

  • Pistola e lingotti d'oro nel comodino del premier bulgaro. Che si difende: “Colpa di una bella donna”

  • "Alexa è antisemita", Amazon apre un'inchiesta sull'assistente virtuale

Torna su
EuropaToday è in caricamento