rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Missione rischiosa / Ucraina

Leader Ue visita Odessa ma le bombe lo costringono a ripararsi in un bunker

Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha scelto di festeggiare in Ucraina la giornata dell'Europa

Ha annunciato su Twitter la sua visita a sorpresa a Odessa, una delle principali città dell'Ucraina meridionale e tra gli obiettivi dell'invasione russa. Ma quando aveva da poco cominciato la sua visita, il presidente del Consiglio degli Stati membri dell'Ue, Charles Michel, ha dovuto trovare riparo in un bunker: vicino al luogo in cui si trovava, infatti, erano cominciati alcuni bombardamenti.

A darne la notizia è stato un funzionario Ue. Secondo questa fonte, scrive l'Afp, Michel, recatosi in Ucraina nel giorno della festa dell'Europa, stava parlando con il primo ministro ucraino Denys Chmygal quando "i partecipanti hanno dovuto interrompere l'incontro per mettersi al riparo perché i missili hanno colpito di nuovo la regione di Odessa". Prima di rifugiarsi nel bunker, Michel avrebbe sottolineato "l'impatto della guerra russa sulle catene di approvvigionamento globali", in particolare per quanto riguarda i cereali, di cui "molte tonnellate" sono "bloccate nel porto a causa del blocco russo del Mar Nero". Questo blocco "non solo danneggia l'economia ucraina, ma ostacola anche l'accesso del mondo a generi alimentari vitali e mette a repentaglio la sicurezza alimentare globale", ha aggiunto il presidente de Consiglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leader Ue visita Odessa ma le bombe lo costringono a ripararsi in un bunker

Today è in caricamento