rotate-mobile
Venerdì, 22 Settembre 2023
Un anno dalla scomparsa

Metsola ricorda Sassoli: "Criticava Mosca prima ancora della guerra in Ucraina"

La presidente dell'Eurocamera racconta di quando il Cremlino gli vietò di entrare in Russia: "Per lui era una medaglia al valore". Poi annuncia riforme per combattere la corruzione: "Il Parlamento non è in vendita"

Dopo un anno dalla sua prematura scomparsa, il Parlamento europeo ha ricordato "il leader, il campione di democrazia e l'amico" David Sassoli. La commemorazione è affidata alle parole di Roberta Metsola, che ha preso il posto del politico italiano sullo scranno più alto dell'Eurocamera. "Nel maggio 2021 - ha ricordato l'attuale presidente dell'Aula - ben prima dell'inizio della guerra, a David Sassoli è stato vietato l'ingresso in Russia per essere stato troppo esplicito nel criticare Mosca. Per David era una medaglia al valore". 

"Era un uomo lungimirante, impegnato e sempre capace di tradurre in azione i valori in cui credeva", ha aggiunto Metsola di fronte ad alcune centinaia di persone tra europarlamentari, funzionari e giornalisti radunati davanti alla foto che ritrae il volto sorridente dell'ex 'mezzobusto' storico del Tg1 poi passato alla politica tra le fila del Partito democratico. 

"Come presidente del Parlamento europeo - ha ricordato Metsola - il suo coraggio ha fatto sì che quest'Aula rimanesse attiva durante i mesi più critici della pandemia". Proprio nel momento più buio e concitato della prima ondata di Covid, Sassoli "mise a disposizione dei più vulnerabili le strutture del Parlamento a Bruxelles e Strasburgo". "Nel suo ultimo discorso di Natale, poco più di un anno fa, disse: 'La disuguaglianza non può più essere tollerata né accettata'", ha sottolineato la politica maltese.

A Roma un nuovo spazio per conoscere l'Europa. Nel nome di Sassoli

Ma i tempi sono cambiati e ora il Parlamento è al centro dello scandalo del Qatargate, il caso di corruzione che ha chiamato in causa eurodeputati ed assistenti parlamentari minando la credibilità dell'unica istituzione Ue eletta direttamente dai cittadini europei. "Ora è più importante che mai portare avanti la missione che il presidente Sassoli ha avviato per mettere la democrazia e l'integrità al centro di tutte le nostre azioni" ha detto Metsola. "Questo sarà un anno di ulteriori riforme e azioni per rafforzare l'integrità, l'indipendenza e la responsabilità del Parlamento europeo", ha annunciato la presidente. "Il Parlamento non è in vendita", ha aggiunto Metsola a margine della commemorazione. "Non abbiamo scelta. Dobbiamo fare le riforme e trovare l'unità che abbiamo mantenuto contro la pandemia e contro la guerra".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metsola ricorda Sassoli: "Criticava Mosca prima ancora della guerra in Ucraina"

Today è in caricamento