In Germania riaprono già le scuole. Bimbi in aula con la mascherina

Si parte nel Meclemburgo-Pomerania, uno dei Land meno colpiti dal coronavirus con 877 casi positivi e 20 decessi su un totale di 1,6 milioni di abitanti. Poi seguiranno Amburgo e Berlino

Foto ansa EPA/FELIPE TRUEBA

In Germania le vacanze per i più piccoli sono già finite e si torna alla normalità, o almeno a quella che per un po' sarà la nuova normalità. Migliaia di bambini tedeschi sono tornati tra i banchi già da oggi.

A fare da apripista nel Paese sono state le scuole del Land tedesco di Meclemburgo-Pomerania, il primo a riportare i più piccoli nelle aule dando il via al nuovo anno scolastico dopo i blocchi legati al coronavirus. Il Land è tra i meno colpiti dalla pandemia in Germania, con 877 casi positivi e 20 decessi su un totale di 1,6 milioni di abitanti. Seguiranno Ambirgo giovedì e Berlino la settimana prossima. La ministra dell'Educazione, Anja Karliczek, ha richiesto che negli edifici scolastici siano utilizzate mascherine facciali. Tuttavia, siccome la gestione scolastica nei Land non è competenza del governo federale, non per tutti i 152.700 scolari del Land Meclemburgo-Pomerania questa raccomandazione questa raccomandazione è stata applicata dalle autorità locali, ma i bambini sono stati divisi in gruppi fissi in modo che le classi siano compartimentate e sia possibile limitare possibili epidemie.

A Berlino e Amburgo invece le mascherine saranno obbligatorie. "Un simile obbligo di mascherina sembra una considerazione ragionevole", ha detto una portavoce della cancelliera Angela Merkel, aggiungendo che l'obbligo deve essere inserito in un piano globale di cui sono responsabili gli stati federali tedeschi. La Germania, considerata un caso di successo nella gestione della pandemia, i casi sono stati 210mila, con circa 9.150 decessi, ha calcolato il Robert Koch Institute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento