Troppi stupri, l'India assume eunuchi e trans come guardie nei rifugi per ragazze

Da categoria malvista ora avranno un nuovo ruolo sociale: "Siamo contenti, questa iniziativa comporterà importanti cambiamenti nella percezione che la società ha di noi". La decisione dopo centinaia di denunce nei centri di recupero per ex prostitute e vittime di violenza

foto Ansa - EPA/HARISH TYAGI

Dovrebbero prendersi cura di ragazze in difficoltà, spesso sottratte alla prostituzione, e invece diventano i loro aguzzini. In India, nello Stato orientale del Bihar sono stati rivelati abusi da parte degli operatori in un centinaio di centri femminili nelle città di Muzaffarpur e Chapra. La notizia ha scatenato forti proteste e la richiesta di maggiori protezioni in queste strutture dove donne e ragazze ritenute vulnerabili, ex prostitute, vittime di violenza sessuale e vittime di tratta, vengono ospitate per essere riabilitate e per ricevere una formazione professionale.

Il governo ha deciso di assumere eunuchi e trans per essere sicuro che non ci siano altri episodi di violenze. "I recenti episodi di stupri nei centri ci ha scioccato", ha detto al Guardian il responsabile del dipartimento di welfare dello Stato, Atul Prasad, “e quindi abbiamo deciso di impiegare eunuchi come guardie lì in quei centri". In questo modo, ha continuato "mentre da un lato otterranno un impiego, dall'altro il loro lavoro rafforzerà la sicurezza in queste case”.

Gli eunuchi nelle società dell'Asia meridionale rientrano nella categoria degli "hijra", un termine generico che viene dato a ermafroditi, eunuchi e adesso anche agli uomini transgender. Gli hijra vengono celebrati in testi indù come il Mahabharata, uno dei testi religiosi più importanti dell'Induismo, e il Kama Sutra. In passato hanno goduto anche di posizioni influenti nelle corti dell'impero Moghul, incluso quello di guardie dell'harem dell'imperatore, anche se furono poi messi fuori legge dalle leggi coloniali del 1897.

"Questa potrebbe sembrare una piccola iniziativa, ma porterà grandi cambiamenti nella società nel lungo periodo. Noi siamo molto felici", ha dichiarato al giornale britannico Reshama Prasad, membro dell'Eunuch Welfare Board, secondo cui “oltre a creare posti di lavoro”, questo impiego come guardie garantirà agli eunuchi “un buon status sociale", mentre al momento “sono guardati dall'alto in basso dalla società".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • Partecipa a orgia con 24 uomini, deputato del partito di Orban fermato dalla polizia a Bruxelles

  • Svizzera nuova Svezia? Senza lockdown ha dimezzato i contagi, ma è stato boom di morti

  • Pistola e lingotti d'oro nel comodino del premier bulgaro. Che si difende: “Colpa di una bella donna”

  • "Alexa è antisemita", Amazon apre un'inchiesta sull'assistente virtuale

  • "Tornerò in Russia per portarla verso l’Ue". Navalny lancia la sfida a Putin

Torna su
EuropaToday è in caricamento