rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

L'Ue impone di rafforzare la cybersicurezza di smartphone e dispositivi senza fili

Decisa una stretta che imporrà alle aziende produttrici di inserire tutta una serie di misure per ridurre la possibilità di furto di dati sensibili e spionaggio

I dispositivi senza fili come telefoni cellulari, gli smartwatch, i fitness tracker e i giocattoli vari sono diventati un elemento chiave della vita dei cittadini. Accedono alle nostre informazioni personali e si collegano con altri dispositivi via internet. Negli ultimi anni, studi della Commissione e di varie autorità nazionali hanno individuato un numero crescente di apparecchi che presentano rischi per la sicurezza informatica. Sono stati ad esempio scovati giocattoli che "spiano" le azioni o le conversazioni dei bambini, è stata notata la facilità di accedere a dati personali non criptati conservati nei nostri dispositivi, compresi quelli relativi ai pagamenti, per rubarli e sono state rilevate e persino apparecchiature che possono abusare delle risorse della rete e quindi ridurne le capacità.

Per questo la Commissione ha adottato misure per aumentare la cibersicurezza dei dispositivi senza fili disponibili sul mercato europeo. "I prodotti connessi devono essere sicuri. Dobbiamo poterci fidare di loro nell'uso lavorativo o privato. Imporremo nuovi obblighi giuridici per la salvaguardia della sicurezza informatica dei dispositivi elettronici", ha dichiarato Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva e responsabile dell'agenda digitale. Le misure proposte da Bruxelles, attraverso un atto delegato che entrerà in vigore tra due mesi se non ci sarà un veto di parlamento o Consiglio, riguarderanno dispositivi senza fili quali telefoni cellulari, tablet e altri prodotti in grado di comunicare via Internet, ma anche giocattoli e apparecchiature per l'infanzia, quali baby monitor, nonché una serie di apparecchiature indossabili, come gli smartwatch o i fitness tracker.

Per aumentare la resilienza della rete i dispositivi e i prodotti senza fili dovranno incorporare caratteristiche che permettano di evitare danni alle reti di comunicazione e di impedire un utilizzo volto ad alterare la funzionalità di siti web o di altri servizi. Per proteggere meglio la privacy dovranno avere caratteristiche atte a garantire la protezione dei dati personali. La tutela dei diritti dei minori diventerà un elemento essenziale della legislazione e ad esempio, i fabbricanti dovranno attuare nuove misure per impedire l'accesso o la trasmissione non autorizzati di dati personali. Infine per ridurre il rischio di frodi monetarie i dispositivi e i prodotti senza fili dovranno possedere caratteristiche atte a ridurre al minimo il rischio che si possano rubare i dati dei pagamenti elettronici garantendo un migliore controllo dell'autenticazione dell'utente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ue impone di rafforzare la cybersicurezza di smartphone e dispositivi senza fili

Today è in caricamento