menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra il premier austriaco Sebastian Kurz

A sinistra il premier austriaco Sebastian Kurz

Conti pubblici truccati, Bruxelles multa l'Austria

La sanzione ammonta a circa 27 milioni di euro. Si tratta del secondo caso del genere dopo quello che coinvolto la Spagna nel 2015

Il Consiglio Ue ha multato l'Austria per 26,82 mln di euro, a causa della manipolazione dei dati relativi al debito del Land di Salisburgo. La sanzione si riferisce alla rappresentazione falsata dei dati sul debito del Land del 2012-2013 e arriva a conclusione di un'indagine lanciata dalla Commissione nel maggio 2016.

L'indagine ha scoperto "gravi negligenze" in tre enti pubblici austriaci: la Corte dei Conti, l'Ufficio di Stato e il governo statale di Salisburgo; il rapporto della Commissione è del febbraio 2017. I tre enti non hanno applicati controlli adeguati alla compilazione dei dati e alle procedure di registrazione degli stessi, cosa che ha consentito all'Ufficio di Stato di rappresentare in modo ingannevole, e di nascondere, alcune transazioni finanziarie. Questo ha portato alla trasmissione di dati inappropriati ad Eurostat, relativamente al debito di Salisburgo nel 2012 e nel 2013.

E' la seconda volta che uno Stato viene multato ai sensi del regolamento sulla sorveglianza sui bilanci, adottato nel 2011: la prima volta era toccato alla Spagna, nel 2015. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento