menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La premier belga Sophie Wilmes

La premier belga Sophie Wilmes

"Ogni famiglia potrà vedere fino a 4 persone a scelta", così il Belgio risolve il dilemma congiunti-amici

Da domenica, festa della mamma, il governo ha autorizzato ciascun nucleo a scegliere chi ospitare a casa: "Con una lista ristretta sarà più facile tracciare eventuali nuovi contagi"

Congiunti o amici? Il dilemma che per alcuni giorni  in Italia ha tenuto accese le polemiche, in Belgio è stato risolto con una semplice misura: ciascun nucleo famigliare potrà ospitare a casa propria fino a 4 persone a scelta, siano essi 'congiunti' o amici. E queste persone resteranno le uniche a poter accedere all'abitazione finché non verranno stabilite nuove misure per evitare una seconda ondata di coronavirus. 

Ad annunciarlo è stata la premier Sophie Wilmès. "Dato che queste visite avverranno nelle nostre case, sarà molto difficile far rispettare le distanze sociali", ha detto in conferenza stampa. "Ma il rispetto di queste regole è fondamentale. Contiamo sul senso di responsabilità e sul buon senso dei cittadini", ha aggiunto. 

Secondo la premier belga, consentire i contatti con una cerchia ristretta e ben definita ha il vantaggio di consentire la tracciabilità della diffusione del virus in caso di eventuali nuovi contagi. Il governo di Bruxelles ha annunciato anche la riapertura di tutti gli esercizi commerciali a partire dall'11 maggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento