menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sottosegretario M5s Angelo Tofalo

Il sottosegretario M5s Angelo Tofalo

Armi, Italia nella top ten dell'export mondiale. E l'Ue è seconda sola agli Usa

In crescita soprattutto le vendite verso il Medio Oriente, devastato dalle guerre in Siria e nello Yemen. Il principale acquirente dei prodotti made in Italy? La Turchia

Un'arma su quattro venduta nel mondo ha il marchio "made in Ue". E l'Italia contribuisce a questo primato, per alcuni sporco, piazzandosi al nono posto tra i maggiori esportatori di strumenti e veicoli bellici del globo. E' quanto emerge dall'ultimo rapporto dell'Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Stoccolma (Sipri).

Secondo i dati raccolti dai ricercatori del Sipri nel periodo 2014-2018, a controllare la fetta più grossa del mercato mondiale di armi sono gli Stati Uniti, la cui quota è salita dal 30% al 36% rispetto al 2013. L'Unione europea si piazza subito dietro con una quota complessiva del 27%. Terza la Russia, che passa dal 27% all'attuale 21%. 

Guardando all'interno dell'Ue, la Francia è il Paese membro che esporta più armi, coprendo da sola il 6,8% dell'export mondiale, una quota in netto aumento rispetto al 2013. Seguono la Germania, con il 6,4%, il Regno Unito (4,2), la Spagna (3,2) e l'Italia (2,3). Rispetto al 2013, il nostro Paese fa registrare una leggera flessione. Unico Stato della top ten globale in calo insieme alla Russia. 

A sostenere l'export di armi italiane sono soprattutto la Turchia, l'Algeria e Israele. Ma è in generale il Medio Oriente a rappresentare il vero affare dei produttori di armi made in Italy: complici anche le guerre che hanno devastato la Siria e che stanno devastando lo Yemen, il nostro export in quell'area del globo è cresciuto del 75%. E potrebbe crescere ancora di più grazie all'interesse di Paesi come il Qatar e l'Arbaia Saudita. Meglio di noi nei rapporti con il Medio Oriente, nell'Ue, hanno fatto la Francia (che in Medio Oriente ha aumentato le vendite di ben il 261%) e la Germania (+125% rispetto al 2013).

Sul fronte delle importazioni, l'Italia si affida soprattutto agli Usa: ben il 59% degli acquisti della Difesa italiana arriva dagli States. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento