Armi, Italia nella top ten dell'export mondiale. E l'Ue è seconda sola agli Usa

In crescita soprattutto le vendite verso il Medio Oriente, devastato dalle guerre in Siria e nello Yemen. Il principale acquirente dei prodotti made in Italy? La Turchia

Il sottosegretario M5s Angelo Tofalo

Un'arma su quattro venduta nel mondo ha il marchio "made in Ue". E l'Italia contribuisce a questo primato, per alcuni sporco, piazzandosi al nono posto tra i maggiori esportatori di strumenti e veicoli bellici del globo. E' quanto emerge dall'ultimo rapporto dell'Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Stoccolma (Sipri).

Secondo i dati raccolti dai ricercatori del Sipri nel periodo 2014-2018, a controllare la fetta più grossa del mercato mondiale di armi sono gli Stati Uniti, la cui quota è salita dal 30% al 36% rispetto al 2013. L'Unione europea si piazza subito dietro con una quota complessiva del 27%. Terza la Russia, che passa dal 27% all'attuale 21%. 

Guardando all'interno dell'Ue, la Francia è il Paese membro che esporta più armi, coprendo da sola il 6,8% dell'export mondiale, una quota in netto aumento rispetto al 2013. Seguono la Germania, con il 6,4%, il Regno Unito (4,2), la Spagna (3,2) e l'Italia (2,3). Rispetto al 2013, il nostro Paese fa registrare una leggera flessione. Unico Stato della top ten globale in calo insieme alla Russia. 

A sostenere l'export di armi italiane sono soprattutto la Turchia, l'Algeria e Israele. Ma è in generale il Medio Oriente a rappresentare il vero affare dei produttori di armi made in Italy: complici anche le guerre che hanno devastato la Siria e che stanno devastando lo Yemen, il nostro export in quell'area del globo è cresciuto del 75%. E potrebbe crescere ancora di più grazie all'interesse di Paesi come il Qatar e l'Arbaia Saudita. Meglio di noi nei rapporti con il Medio Oriente, nell'Ue, hanno fatto la Francia (che in Medio Oriente ha aumentato le vendite di ben il 261%) e la Germania (+125% rispetto al 2013).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul fronte delle importazioni, l'Italia si affida soprattutto agli Usa: ben il 59% degli acquisti della Difesa italiana arriva dagli States. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Erdogan su Macron: "Ha problemi mentali". Conte col presidente francese: "Parole inaccettabili"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento