rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Cosa sappiamo

Abdesalem Lassoued era sbarcato a Lampedusa. La moglie: "Dopo l'attentato sono fuggita terrorizzata"

L'autore dell'attacco a Bruxelles sarebbe entrato in Italia nel 2011, ma in passato aveva abitato anche in Svezia. Per gli investigatori belgi era un "lupo solitario"

Il presunto attentatore di Bruxelles, Abdesalem Lassoued, ucciso questa mattina dopo uno scontro a fuoco con la polizia, era stato fotosegnalato a Porto Empedocle nel gennaio del 2011 per ingresso illegale in Italia, forse dopo essere sbarcato a Lampedusa. L'uomo ieri ha aperto il fuoco con un kalashnikov freddando due cittadini svedesi in boulevard d'Ypres, nel centro della capitale belga. Il presunto attentatore, nato in Tunisia nel 1978, ha anche postato un video di rivendicazione sui social, in cui dice di ispirarsi allo Stato islamico.

In passato era stato a Bologna e a Genova

Stando a quanto emerso, nel 2016 Abdesalem si trovava a Bologna ed era stato identificato dalla polizia nel capoluogo emiliano. Due anni fa, nel 2021, era passato per Genova come documentano alcune foto pubblicate sul suo profilo Facebook (ora oscurato). Al momento sappiamo anche che in passato il 45enne aveva abitato per qualche periodo in Svezia, ma era stato espulso dal Paese e si era trasferito a Bruxelles, nel quartiere Schaerbeek, dove viveva con la famiglia.

Secondo Le Soir nel 2019 aveva presentato una richiesta di asilo che però era stata rigettata meno di un anno dopo. Aveva quindi ricevuto l'ordine di lasciare il territorio che però non ha mai rispettato. Il premier belga Alexander De Croo ha detto che l'uomo "non era in un centro per richiedenti asilo, era a Bruxelles, non aveva più domicilio, e quindi i servizi non hanno potuto seguirlo". Il 45enne dunque viveva in Belgio da irregolare.

Non solo. A quanto sembra Abdesalem Lassoued era già noto alle forze dell'ordine e sospettato di tratta di esseri umani. Il ministro della Giustizia belga, Vincent Van Quickenborne, ha anche spiegato che nel 2016 "informazioni non confermate trasmesse da un servizio di polizia straniero indicavano che l'uomo aveva un profilo radicalizzato e che voleva partire per una zona di conflitto per la Jihad. Le informazioni sono state verificate ma non è stato possibile fare nulla: non vi era alcuna indicazione concreta di radicalizzazione". 

attentato bruxelles isis morti attentatore chi e video-2

Secondo la ricostruzione di Van Quickenborne, "all'inizio di quest'anno" Lassoued "avrebbe minacciato via social un occupante di un centro per richiedenti asilo nella regione di Campine. Questa persona lo ha denunciato, aggiungendo che era stato condannato per terrorismo in Tunisia. La polizia ha fermato il sospetto per interrogarlo. E questa presunta condanna per terrorismo ha spinto la polizia giudiziaria federale di Anversa, domenica 15 ottobre, a convocare una riunione prevista per oggi. Nel frattempo, i nostri servizi hanno appreso che il sospettato non è stato condannato per terrorismo in Tunisia, ma per reati comuni. Non si trattava di una minaccia concreta o imminente".

Gli investigatori stanno indagando per capire se il killer abbia avuto dei complici, ma l'ipotesi che fosse un "lupo solitario" - ha detto il procuratore federale belga, Frederic Van Leeuw - al momento è quella  "più vicina alla realtà". La polizia ha tuttavia fatto sapere di aver fermato due persone sospettate di aver avuto contatti con l'attentatore. 

Lo scontro a fuoco e il decesso

Il presunto terrorista è stato individuato questa mattina, poco dopo le otto,  quando un testimone ha informato la polizia di Bruxelles di aver avvistato il presunto autore dell'aggressione in un bar a Schaerbeek. Sul posto è intervenuta la polizia. Durante l'intervento, ha affermato la procura, "sono stati esplosi colpi di arma da fuoco da parte della polizia e il sospettato è stato colpito". "I soccorsi, giunti sul posto - prosegue la nota della procura - hanno tentato di rianimare il sospettato. È stato trasferito in ospedale, dove è stato dichiarato morto alle 9.38. Nel bar sono stati trovati un'arma e una borsa di vestiti". 

Rilievi della polizia sul luogo dell'attentato, Associated Press via LaPresse

La moglie: "Sono fuggita terrorizzata"

A quanto sembra la moglie di Abdesalem Lassoued non ha coperto il marito, anzi dopo aver visto quelle immagini in tv è uscita di casa e ha passato la notte in una stazione di polizia, temendo che l'uomo tornasse a casa. "Ero terrorizzata, ho preso mia figlia e sono scappata" ha raccontato in lacrime al quotidiano Het Laatste Nieuws. "Ho fornito alla polizia tutto le informazioni che avevo. Ma non sapevo dove si trovasse mio marito".

La donna lavora come parrucchiera ed è molto conosciuta nel quartiere. Gli abitanti del posto descrivono lei e il marito come persone amichevoli, ma qualche segnale di radicalizzazione c'era. Un amico della moglie di Abdesalem ha raccontato a Het Laatste Nieuws che negli ultimi tempi l'uomo era diventato molto severo e costringeva sua figlia a mettere il velo, cosa piuttosto insolita considerata l'età. Anche sui social media, soprattutto negli ultimi giorni, Abdesalem ostentava idee decisamente estreme, arrivando a invocare nuovi attentati di Hamas contro Israele. Ma nessuno si aspettava che fosse capace di simili atrocità.

Il possibile movente

Come bersaglio ha scelto due cittadini svedesi. Nel video pubblicato dopo l'attentato il killer aveva annunciato la volontà di dirigersi verso lo stadio dove si stava disputando il match di Euro 2024 - poi interrotto - tra Belgio e Svezia. Le due vittime indossavano la maglia della nazionale svedese. In un video girato prima dell'attacco Abdesalem alludeva ai roghi del Corano in Svezia. In un altro filmato il 45enne coperto da un passamontagna dice che "il libro di Allah è una linea rossa" per cui era disposto a sacrificarsi. Un probabile riferimento ai testi del Corano bruciati in Svezia nei mesi scorsi.

Continua a leggere su Today...
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abdesalem Lassoued era sbarcato a Lampedusa. La moglie: "Dopo l'attentato sono fuggita terrorizzata"

Today è in caricamento