Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

BioNTech rassicura: altamente probabile che il vaccino funzioni sulla variante inglese

La compagnia che ha sviluppato insieme alla Pfizer le prime dosi approvate a livello mondiale è pronta a creare anche una versione adattata alla mutazione, e potrebbe essere pronta in sole sei settimane

Anche se nel Regno Unito è stato scoperto un nuovo ceppo più contagioso del coronavirus, questo non significa che sia resistente al vaccino. L'azienda farmaceutica tedesca BioNTech, che insieme alla Pfizer ha sviluppato le prime dosi approvate a livello mondiale, afferma che "scientificamente, è altamente probabile che la risposta immunitaria di questo vaccino possa anche affrontare la nuova variante del virus".

Ugur Sahin, amministratore delegato di BioNTech, ha affermato che sono necessari ulteriori studi per assicurarsi che l'attuale vaccino funzioni contro il nuovo ceppo. Tuttavia, se il vaccino dovesse essere modificato, l'azienda potrebbe farlo in circa sei settimane, ha garantito. "Abbiamo la fiducia scientifica che il vaccino dovrebbe proteggere, ma lo sapremo con certezza solo dopo degli esperimenti e avremo bisogno di circa due settimane da ora per ottenere i dati che, ovviamente, pubblicheremo il prima possibile", ha dichiarato. Secondo lo scienziato le proteine nella variante britannica sono per il 99% le stesse di quelle dei ceppi prevalenti, e quindi "crediamo che non ci sia motivo di essere spaventati o preoccupati".

"In linea di principio, la bellezza della tecnologia utilizzata è che possiamo iniziare direttamente a progettare un vaccino che imiti completamente questa nuova mutazione, e potremmo essere in grado di fornire un nuovo vaccino tecnicamente entro sei settimane", ha assicurato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BioNTech rassicura: altamente probabile che il vaccino funzioni sulla variante inglese

Today è in caricamento