Giovedì, 24 Giugno 2021
Network

Al G7 storico accordo: ok alla tassa globale sui profitti delle multinazionali

I ministri delle Finanze di Ue, Usa, Canada e Giappone hanno trovato l'intesa su una imposta comune del 15%. Gentiloni: "Ora allargarlo ai Paesi del G20"

I ministri delle Finanze del G7 hanno raggiunto uno storico accordo su una tassazione minima a livello globale per i profitti delle grandi multinazionali. Lo ha annunciato con un tweet il cancelliere dello Scacchiere britannico, Rishi Sunak. L'accordo punta a colpire soprattutto le multinazionali del settore tecnologico, come Amazon e Microsoft, istituendo una tassazione minima a livello globale sui loro profitti (corporate tax). Ma non solo: come un recente studio dell'Osservatorio fiscale europeo ha dimostrato, anche le multinazionali con sede nell'Ue vedranno aumentare la loro imposizione fiscala, in modo da contribuire in modo più equo alle casse pubbliche duramente colpite dalla crisi del Covid-19. 

"Sono felice di annunciare che oggi, dopo anni di discussioni, i ministri delle Finanze del G7 hanno raggiunto uno storico accordo per riformare il sistema globale di tassazione", ha scritto Sunak nel suo tweet. L'accordo prevede una tassazione minima del 15% sui profitto delle grandi multinazionali, da applicare a livello globale. Il passaggio in sede di G7 era ritenuto fondamentale per un'approvazione della nuova regola a livello di G20. 

Yellen: "Stop a corsa al ribasso su tasse"

L'accordo è stato salutato come un successo sia dall'Unione europea, che dagli Stati Uniti. Secondo la segretaria al Tesoro Usa, Janet Yellen, tale intesa "metterà fine alla corsa al ribasso" tra Paesi sul fisco e "assicurerà equità per la classe media e i lavoratori negli Usa e altrove". Una tassazione minima globale sulle multinazionali "aiuterà anche l'economia globale a prosperare, assicurando la concorrenza e incoraggiando i Paesi a competere su basi positive", ha aggiunto.

Gentiloni: "Allargare accordo al G20"

Sulla stessa linea il commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni: "A Londra è stato compiuto un grande passo verso un accordo globale senza precedenti sulla riforma della tassazione delle imprese - ha detto - Ora dobbiamo fare l'ultimo miglio per espandere questo consenso a tutti i membri del G20 e a tutti i Paesi coinvolti nel quadro inclusivo dell'Ocse", ha detto Gentiloni. "La Commissione contribuirà attivamente a queste discussioni multilaterali in corso per garantire il raggiungimento di un accordo ambizioso a luglio", ha aggiunto il commissario Ue. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al G7 storico accordo: ok alla tassa globale sui profitti delle multinazionali

Today è in caricamento