Mercoledì, 4 Agosto 2021
Lavoro

Sure, dall'Ue altri 4,4 miliardi all'Italia per finanziare la cassa integrazione Covid

Con la nuova tranche di prestiti di Bruxelles, il nostro Paese ha finora avuto poco più della metà dei fondi del programma anticrisi varato dalla Commissione europea per bloccare i licenziamenti

Il commissario Ue Paolo Gentiloni

Dall'Ue arrivano altri 4,4 miliardi di euro per l'Italia. Si tratta dei fondi Sure, il programma temporaneo di prestiti varato dalla Commissione europea per finanziare misure come la cassa integrazione e attenuare i rischi di disoccupazione. Un programma che sta dando fiato alle aziende, oltre che ai lavoratori. E su cui i sindacati puntano affinché il governo prosegua con il blocco dei licenziamenti anche in primavera. 

L'esborso Ue rappresenta la seconda tranche di finanziamenti anti-disoccupazione per il nostro Paese, che aveva già ricevuto 10 miliardi nell'ottobre scorso. In totale, l'Italia dovrebbe ricevere 27,4 miliardi grazie al Sure, su un totale di 100 miliardi stanziati da Bruxelles per l'intera Unione europea. "I fondi stanno arrivando regolarmente e aiuteranno a riparare i danni della pandemia”, dice soddisfatta la presidente della Commissione Ursula von der Leyen, rispondendo indirettamente allo scetticismo iniziale intorno all'iniziativa, più precisamente riguardo alla capacità di Bruxelles di raccogliere sui mercati i fondi necessari per finanziare la cassa Sure. 

Come funziona il Sure

Il programma, infatti, prevede un meccanismo simile a quello di un pezzo importante del Recovery fund: la Commissione europea emette titoli sui mercati, al pari di quello che fa l'Italia, per esempio, con i Bot, e "gira" i fondi raccolti agli Stati membri. Il successo del Sure, in altre parole, potrebbe essere un buon segnale anche per il Recovery. Nel frattempo, lo è di sicuro per chi, come in Italia, sta cercando di allontanare il più possibile i licenziamenti: "La pandemia continua a pesare sulle nostre economie - ricorda Paolo Gentiloni, commissario Ue all'Economia - Sappiamo che c'è una luce alla fine di questo tunnel, ma non sappiamo ancora quanto tempo ci vorrà per raggiungerla. Ecco perché Sure e la solidarietà europea che esso rappresenta sono così importanti", conclude.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sure, dall'Ue altri 4,4 miliardi all'Italia per finanziare la cassa integrazione Covid

Today è in caricamento