In Italia 2 persone su 5 cercano lavoro e non lo trovano. Nell'Ue solo la Grecia fa peggio di noi

Secondo i dati Eurostat, il tasso d'occupazione del nostro paese nel 2017 è del 62,3%. In Europa la media è del 72,2%. Pesano le statistiche sulle donne italiane: solo una su due, tra coloro che sono alla ricerca di un posto, ha un contratto

In Italia l'occupazione di uomini e donne in età lavorativa, dai 20 ai 64 anni, è la più bassa dell'Ue, dopo la Grecia. Secondo Eurostat, l'occupazione nel nostro Paese nel 2017 è stata del 62,3%, in lieve rialzo dal 61,6% del 2016 ma ancora lontana dall'obiettivo per il 2020, il 67% (contro il 75% a livello Ue). In altri termine, 2 italiani su 5 che cercano lavoro non lo trovano. 

La questione di genere

Solo la Grecia in Europa ha meno persone in attività, il 57,8% nel 2017, ma ha aumentato di più il tasso rispetto al 2016, di 1,2 punti percentuali rispetto agli 0,7 italiani. Il 62,3% dell'Italia è la classica media del pollo: se il 72,3% degli uomini lavora (comunque meno della media Ue, il 78%), sono occupate poco più della metà (52,5%) delle donne (la media Ue è del 66,5%, 14 punti percentuali in più).

Per tasso di occupazione si intende la percentuale di persone occupate tra quelli che dichiarano di cercare attivamente lavoro. Per essere considerati "occupatì basta aver lavorato, per un salario o per un profitto, durante una settimana per almeno un'ora, oppure essere stato temporaneamente assente da tale lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso spagnolo: più donne al lavoro

L'obiettivo Ue è di raggiungere il 75% di occupazione nel 2020, obiettivo che è stato frazionato in singoli target nazionali. La Spagna, che secondo il Fondo Monetario Internazionale avrebbe superato l'Italia nel 2017 per Pil pro capite, ha un tasso di occupazione ancora basso, al 65,5%, ma più alto dell'Italia di oltre 3 punti percentuali, e che è cresciuto di più nel 2017 (+1,6 pp). La differenza non la fanno gli uomini, che lavorano meno (71,5%) degli italiani (72,3%), ma le donne: il 59,6% delle spagnole tra i 20 e i 64 anni è occupata, contro il 52,5% delle italiane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa tra turisti e polizia, in Belgio accesso alle spiagge limitato ai residenti

  • Scrive "vuoi sposarmi?" con 100 candeline, e la casa prende fuoco

  • Omicidi e guerre tra narcotrafficanti: in Svezia e Olanda è emergenza criminalità

  • Casi in aumento ma ai ravers non importa: tekno party con 10mila persone

  • Per fermare il coronavirus in Galizia vietato anche fumare per strada

  • Svedesi via da casa a 17 anni, italiani a 30. Ma in Ue c'è chi è più "mammone" di noi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento