"Un archivio digitale per la sovranità tecnologica dell'Ue”: Germania e Francia lanciano Gaia-X

Il servizio sarà operativo entro l'anno, ma non mira a entrare in competizione con Amazon e Alibaba. 22 imprese Ue uniscono le forze per offrire un'alternativa ai colossi del Web

Si chiama Gaia-X e ha l'obiettivo di convincere le aziende a conservare i propri dati senza doversi per forza rivolgere ai giganti statunitensi e cinesi come Amazon Web Services e Alibaba. E' il progetto di un cloud europeo varato da Germania e Francia, ma con sede in Belgio, che avrà l’obiettivo di offrire all’Ue la "sovranità tecnologica"che al momento non ha perché schiacciata dalle superpotenze del mercato digitale. 

L'iniziativa che unisce i cloud hosting

“Se vogliamo avere qualche possibilità di affermarci nel mondo come Europa, dobbiamo unire le forze esistenti”, ha detto il ministro dell'economia tedesco Peter Altmaier, in vista di una conferenza web congiunta con il suo omologo francese Bruno Le Maire. Ma Gaia-X non sarà di per sé un servizio cloud. Istituita come non profit con sede in Belgio, l’iniziativa è concepita come una piattaforma che unisce servizi di cloud hosting di dozzine di aziende, consentendo alle imprese di spostare liberamente i propri dati con tutte le informazioni protette dalle rigide norme europee sull'elaborazione dei dati.

La strategia digitale Ue

L'iniziativa si inserisce in un più ampio progetto dei responsabili politici europei per rafforzare la “sovranità digitale” dell’Europa e rendere gli Stati membri meno dipendenti dalle infrastrutture digitali fornite dalle società straniere. Ma dalla neonata Gaia-X fanno sapere che l’obiettivo non è quello di competere direttamente con i colossi della tecnologia come Amazon, ma a creare un nuovo tipo di piattaforma che indirizzerà le aziende verso soluzioni made in Europe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lancio

Un prototipo di "Gaia-X" sarà in funzione entro la fine dell’anno. Le 22 società che fanno parte dell’iniziativa stanzieranno un importo annuo di 1,5 milioni di euro nell'associazione che amministra il progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda dice no all'obbligo della mascherina: "Inducono un falso senso di sicurezza"

  • Covid, Bruxelles verso il coprifuoco. E i giostrai protestano

  • "Telelavoro fino al 2021", la Svezia punta sullo smart working

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Le Figaro celebra Conte: "Negoziatore di talento, esce rafforzato dalla crisi del Covid"

  • I medici tedeschi: "In Germania siamo già in una seconda ondata di coronavirus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento