rotate-mobile
Domenica, 28 Maggio 2023
Europa Today Spagna

Igor "il russo" ancora come una furia: ha aggredito i poliziotti in carcere

Il killer di Budrio appena uscito dalla sua cella in isolamento, ha ferito un agente con una piastrella rotta e tagliente. Esattamente come aveva già fatto in passato

Ha afferrato delle piastrelle rotte e le ha usate per aggredire gli agenti della polizia penitenziaria ferendone uno. Autore della violenza è Igor "il Russo", ovvero Norbert Feher. L'ennesima aggressione Igor l'ha compiuta in Spagna, dove è in carcere per scontare le condanne all'ergastolo emesse da tribunali spagnoli e italiani. 

Gli agenti erano andati a prelevare il serbo Norbert Feher dalla sua cella di isolamento per portarlo a testimoniare in videoconferenza, per un'udienza per il processo sui fatti di Duenas. Lì, nell'aprile del 2021, tentò di ferire un agente della prigione, colpendolo con due piastrelle prese dal bagno della cella e mandò in ospedale cinque operatori carcerari, per evitare di essere trasferito a Zuera (Saragozza) per il processo per il triplice omicidio commesso nella zona di Teruel, a dicembre 2017.

Esattamente come allora, anche ora Feher ha usato delle piastrelle. Dopo avere colpito una delle guardie, ha gridato agli altri: "Vi ucciderò uno per uno".

Nel novembre del 2021 è diventata definitiva la condanna all'ergastolo di Norbert Feher per l'omicidio di Davide Fabbri, titolare di un bar a Budrio, e della guardia ecologica Valerio Verri, e per il tentato omicidio della guardia provinciale Marco Ravaglia, avvenuti ad aprile 2017 nel Ferrarese. Prima di essere catturato, in Spagna aveva ucciso due agenti della Guardia Civil e un allevatore. Aveva anche ferito gravemente altre due persone.

Continua a leggere su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor "il russo" ancora come una furia: ha aggredito i poliziotti in carcere

Today è in caricamento