rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Lotta alle sigarette / Svezia

Tabacco da masticare per smettere di fumare: lo "snus" divide l'Europa

La Svezia potrebbe essere il primo Paese euroepo a essere dichiarato libero dal fumo. Per alcuni politici e esperti il merito è di questo prodotto vietato dal 1992 nel resto dell'Ue

Dimenticate cerotti o altri metodi miracolosi. Per smettere di fumare, la Svezia ha trovato una soluzione, e adesso vuole esportarla in tutta Europa (prima che l'Europa la vieti anche nel Paese scandivano): si chiama "snus" ed è un sacchettino con una miscela di tabacco che si mette sotto il labbro superiore. Secondo esperti e politici svedesi potrebbe aiutare a ridurre i fumatori nell'Ue, così come è avvenuto dalle loro parti. 

Già, perché la Svezia potrebbe presto essere classificata dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) come il primo Paese europeo senza fumatori. Le ultime statistiche dell'Eurostat indicano che il tasso di fumatori è del 6,4%, il più basso in Europa, e prossimo a scendere sotto la soglia del 5%, ossia il tasso sotto il quale l'Oms considera per l'appunto un Paese libero dal fumo. Ma può dirsi lo stesso per il tabagismo?

Le statistiche, infatti, prendono in considerazione le sigarette, ma non lo snus. Secondo un articolo del dipartimento di cardiologia dell'Università di Digione, "il tabacco senza fumo ha effetti cardiovascolari dannosi e crea dipendenza". L'Ue lo ha vietato nel lontano 1992 per via del rischio che potesse favorire il tabagismo presso i più giovani, ma ha dato una deroga a Stoccolma quando è entrata a far parte del blocco tre anni dopo. Del resto, per gli svedesi questo sacchettino è quasi un simbolo identitario.  Nel 2022, le indiscrezioni su un possibile aumento della tassa sul tabacco da masticare imposto dall'Ue ha scatenato le proteste in Svezia. 

Nel 2019, circa il 14% della popolazione ne faceva uso. Una quota costante dagli anni '80 a oggi, ha sottolineato l'Agenzia svedese per la sanità pubblica al quotidiano Politico, mentre la percentuale dei fumatori è crollata. Merito dello snus? La autorità scandinave non hanno ancora accertato un nesso. Più probabile che il merito vada alle politiche di sensibilizzazione e ai divieti promossi dall'Ue. Ma c'è chi è invece convinto che il sacchettino sia una delle soluzioni alla fine delle sigarette.

Un reportage di Politico ha rivelato come alcuni eurodeputati svedesi si stiano facendo promotori presso le autorità Ue dei benefici dello snus per la salute pubblica. Tra questi c'è Charlie Weimers, vicepresidente del gruppo Ecr (il partito conservatore europeo guidato da Giorgia Meloni): "Come rappresentanti eletti, dobbiamo ascoltare una varietà di prospettive - ha detto al quotidiano di Bruxelles - Che l'alternativa svedese sia un'opzione che vale la pena esplorare dovrebbe essere chiaro, dato che presto l'Oms classificherà la Svezia come il primo Paese europeo senza fumo". Il ragionamento sembrava aver fatto breccia in Italia, dato che con l'ultimo Milleproroghe, era stata autorizzata la vendita delle "nicotine pouches": si tratta di sacchetti a base di sali di nicotina, ma non di tabacco, cosa che consente di aggirare il divieto Ue. Dopo le proteste di istituti scientifici come il "Mario Negri", la vendita è stata sospesa.

In Svezia, non toccare lo snus

La definizione chiave per chi difende lo snus (o anche le "nicotine pouches") è "riduzione del rischio": promuovere alternative alle sigarette che siano meno dannose per le persone può ridurre i rischi per la salute pubblica più di quanto non lo facciano i divieti senza se e senza ma. Vale per lo snus, come per le sigarette elettroniche. Non a caso, è su questo concetto che si basa la battaglia dell'industria del tabacco a Bruxelles, dove la Commissione Ue sta definendo una serie di regole per contrastare ancora più efficacemente il cancro. Tra queste, ci si aspetta una ulteriore stretta sul tabacco che potrebbe colpire anche la deroga svedese sullo snus, oltre che le sigarette elettroniche.

Continua su Today

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabacco da masticare per smettere di fumare: lo "snus" divide l'Europa

Today è in caricamento