Nuovo schiaffo a Salvini dall'Eurocamera: niente vicepresidenza, la spunta il M5s

Dopo aver criticato la nomina di un esponente del Pd a capo del Parlamento, la Lega ha perso la battaglia per ottenere una carica di prestigio. Elezione a sorpresa per il 5 stelle Castaldo (senza i voti del Carroccio)

Quando hanno capito che non avrebbero ottenuto i voti sufficienti a eleggere la loro candidata, hanno deciso di abbandonare l'Aula. Anche se, da colleghi di governo, avrebbero potuto sostenere l'esponente del M5s. Un appoggio mancato che non ha impedito al 5 stelle Fabio Massimo Castaldo di venire nominato a sorpresa vicepresidente del Parlamento europeo. Rubando la poltrona alla leghista Mara Bizzotto, la candidata di Matteo Salvini.

Sovranisti senza cariche

E' cosi' a Strasburgo, i sovranisti hanno dovuto subire una nuova sconfitta. Dopo avere osteggiato invano la nomina del dem David Sassoli al vertice dell'Eurocamera, né Identità e democrazia (il gruppo della Lega), né i conservatori dell'Ecr (il gruppo di Fratelli d'Italia) sono riusciti a eleggere uno dei 14 vicepresidenti dell'Aula. Le due formazioni, insieme, potevano contare su 135 eurodeputati, troppo pochi per poter eleggere almeno un vicepresidente: servivano voti trasversali, che non sono arrivati.

Per Bizzotto la colpa è del presunto "cordone sanitario" messo in atto dalle forze di maggioranza per impedire al fronte variegato di sovranisti ed euroscettici di accedere alle cariche apicali del Parlamento. Secondo il metodo d'Hondt con cui vengono suddivise le poltrone principali di Strasburgo, l'Id avrebbe diritto a 2 presidenze di commissione o, in alternativa, a una vicepresidenza del Parlamento. Ma dopo lo stop a Bizzotto, è molto probabile che il gruppo della Lega sarà escluso anche dai vertici delle commissioni. "E' uno schiaffo alla democrazia e un vergognoso affronto contro 9 milioni di italiani che hanno votato la Lega facendola diventare il primo partito in Italia e in tutta Europa - ha tuonato la capogruppo del Carroccio - Oggi ha perso la democrazia, non la Lega di Salvini. Oggi hanno vinto le élite e i burocrati di Bruxelles che hanno voluto cancellare la volontà popolare”. 

La vittoria di Castaldo

Anche Castaldo critica il cordone sanitario: "Lo ritengo sgradevole, anche noi lo abbiamo subito nella passata legislatura". Per l'esponente M5s si tratta di una riconferma, dato che già negli ultimi 2 anni e mezzo aveva ricoperto questa carica. All'epoca, pero', Castaldo poteva contare su un gruppo di riferimento, l'Efdd di Nigel Farage, mentre stavolta la pattuglia dei 5 stelle si è trovata sola. Dopo aver detto no allo stesso Farage, i 14 eurodeputati M5s non sono riusciti a formare un gruppo e le trattative con verdi e la sinistra della Gue non sono andate a buon fine. 

Eppure, proprio l'aver scelto di non confermare l'alleanza con Farage e il suo Brexit party, altro partito finito all'interno del cordone sanitario del Parlamento, potrebbe aver favorito l'elezione di Castaldo. "Siamo riusciti a ottenere appoggi trasversali da diverse forze politiche - dice - a testimonianza che il M5s non è isolato al Parlamento, ma puo' svolgere un ruolo importante negli equilibri di questa legislatura. Saro' un punto di riferimento imparziale per tutti, anche per la Lega".

I sospetti della Lega

Ma proprio negli ambienti del Carroccio c'è chi guarda con sospetto alle mosse di Castaldo e più in generale dei 5 stelle in Europa. Tra i leghisti, c'è chi teme che dietro le intese trasversali di Castaldo ci sia il tentativo del Movimento di smarcarsi dal patto di governo e trovare convergenze con i socialisti, ossia il Pd, e le altre forze di maggioranza al Parlamento. Non a caso, mentre la Lega ha votato contro Sassoli, i 5 stelle hanno deciso di lasciare libertà di scelta ai loro deputati. E quando si è trattato di votare nell'ultimo ballottaggio utile per la vicepresidenza, i parlamentari del Carroccio non hanno fatto il 'beau geste' di sostenere, anche solo per formalità, Castaldo, a oggi esponente dei loro unici alleati di governo. "Forse i 5 stelle si stanno preparando alla fine del governo con Salvini e cercano casa in uno dei gruppi fuori dal cordone sanitario", dice una fonte a Strasburgo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I lavoratori stranieri bocciano l'Italia: “Economia senza prospettive”. Meglio il Vietnam

  • Meloni contro l'Ue: “Blocca seggiolini auto anti-abbandono”. Ma è davvero così?

  • Cinque posti dove sei pagato solo per viverci. E c'è anche l'Italia

  • Migranti, M5s: "Porti chiusi senza intesa Ue". Ma la Francia: "Prima sbarchi, poi solidarietà"

  • Migranti, il governo tedesco si spacca sulla 'solidarietà' all'Italia

  • Regno Unito nuova Singapore, paura Ue: con la Brexit Londra mega paradiso fiscale

Torna su
EuropaToday è in caricamento