rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Il "pipigate" / Belgio

Urinano sull'auto della polizia al party del ministro. Che nega il suo coinvolgimento

L'opposizione ne chiede le dimissioni. Ma lui si difende: "Non ne sapevo nulla"

Si chiama "pipigate" lo scandalo politico che da giorni tiene banco sui media del Belgio. Come suggerisce il nome, di mezzo c'è una minzione, nello specifico quella di un gruppo di amici ubriachi, i quali, uscendo da una festa privata, hanno pensato bene di urinare su un furgoncino della polizia. Un atto di inciviltà e di disprezzo nei confronti delle forze dell'ordine che ha provocato lo sdegno nel Paese, soprattutto perché gli autori uscivano dalla casa del ministro della Giustizia, Vincent van Quickenborne, che aveva organizzato quella sera un party per festeggiare i suoi 50 anni. E il ministro? Secondo le testimonianze raccolte da alcuni media, van Quickenborne avrebbe assistito alla scena ridendo. Ma lui nega, mentre l'opposizione ne chiede la testa. 

L'episodio risale al 14 agosto scorso, ma i fatti sono emersi sulla stampa qualche giorno dopo. Ad accrescere lo scandalo c'è il fatto che il furgoncino della polizia si trovava davanti la casa del ministro nell'ambito di un dispositivo di sorveglianza e protezione: nel settembre scorso, i servizi segreti belgi erano venuti a conoscenza di un piano dei sempre più potenti cartelli della droga del Paese per sequestrare van Quickenborne e da allora il ministro è sotto scorta. 

La difesa del ministro ha tardato ad arrivare. Solo in queste ore, van Quickenborne ha trasmesso alla tv Vtm, che aveva fatto scoppiare il "pipigate", alcune immagini delle sue telecamere di videosorveglianza che dovrebbero scagionarlo dall'accusa di aver assistito alla scena ridendo e di non essere intervenuto. "Non sapevo nulla di quanto accaduto fuori dalla mia casa, ne sono venuto a conoscenza quando l'episodio è finito sui giornali", ha detto. Le immagini in realtà non chiariscono molto. Il 7 settembre, il ministro dovrà riferire al Parlamento con argomenti più convincenti. 

Continua su Today...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urinano sull'auto della polizia al party del ministro. Che nega il suo coinvolgimento

Today è in caricamento