rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Poche speranze / Francia

Scoppia incendio in un alloggio per disabili: almeno sette persone "potenzialmente decedute"

Quasi 300 metri quadri andati in fumo in un cottage dell'Alsazia affittato da un'associazione. Nessun elemento sulle cause del rogo

In Alsazia, al confine orientale della Francia, undici persone sono "potenzialmente decedute" a causa di un incendio esploso in un alloggio affittato da un'associazione che si occupa di disabili. È quanto emerge dalle dichiarazioni rilasciate dalla prefettura dell'Alto Reno. Anche Elisabeth Borne, che copre il ruolo di primo ministro, si sta recando nella zona vista la gravità dell'accaduto.

L'allerta è scattata intorno alle 6:30 del mattino, quando i vigili del fuoco sono stati avvisati di un incendio in un edificio a Wintzenheim, vicino a Colmar nell'Alto Reno, dove alloggiavano persone disabili e i loro supervisori. In origine la prefettura aveva parlato di persone "disperse", ma col passare delle ore i termini sono mutati e si parla ormai di undici persone "potenzialmente morte" a causa dell'incendio divampato nella struttura. "Purtroppo non ci sono molti dubbi: tutte queste persone erano presenti nel cottage e non sono potute uscire", ha detto alla stampa locale il segretario generale della prefettura dell'Alto Reno, Christophe Marot, presente sul luogo dell'accaduto. Secondo quanto si apprende dalla prefettura sono state evacuate diciassette persone e una è stata ricoverata in ospedale in condizioni di urgenza. All'appello mancano un supervisore e dieci adulti con disabilità mentali lievi, ha dichiarato Marot all'Agence France-Presse. Manca invece "qualunque elemento" sulle cause del disastro.

Il villino era stato affittato per le vacanze da un'associazione della Lorena che si occupa di disabili. L'edificio è un vecchio fienile ristrutturato in un alloggio di 500 mq, con due piani e un sottotetto. I vigili del fuoco hanno precisato che l'incendio è partito dal piano terra e che l'edificio in stile alsaziano è stato teatro di una "conflagrazione generalizzata". "Sono stati dati alle fiamme 300 mq, su un fabbricato di 500 mq", descrive la prefettura. Le autorità hanno affermato che "l'incendio è stato rapidamente domato nonostante la violenza delle fiamme", grazie alla repentina mobilitazione di settantasei vigili del fuoco. "L'edificio è completamente distrutto ", ha riferito a a Bfm-Tv Daniel Leroy, vicesindaco del comune alsaziano. Solo il piano terra risulta un po' meno intaccato, ma del pavimento dell'alloggio non è rimasto niente. Leroy ha anche comunicato che le persone scomparse erano " tutti adulti, non ci sono bambini".

Il primo ministro, Elisabeth Borne, ha annunciato in mattinata che si sarebbe recata sul luogo dell'incidente accompagnata da Aurore Bergé, ministra della Solidarietà e delle famiglie. "I miei primi pensieri sono con le vittime e i loro cari" , ha scritto sulla piattaforma X (ex Twitter) , ringraziando i pompieri per la rapida mobilitazione. Un messaggio analogo è stato pubblicato sullo stesso social dal presidente della Repubblica Emmanuel Macron.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia incendio in un alloggio per disabili: almeno sette persone "potenzialmente decedute"

Today è in caricamento