rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Tragedia della solitudine / Irlanda

Marito e moglie trovati senza vita in casa: "Morti da più di un anno"

Resteranno per sempre degli aspetti poco chiari nella fine di una coppia di anziani inglesi trovati cadaveri nella loro casa a Rosanne, nella contea di Tipperary, in Irlanda, l'anno scorso

Le indagini e gli accertamenti sono stati molto lunghi e approfonditi, volti a escludere una morte violenta o responsabilità di terzi. Il caso ha trovato ampio spazio su tutti i quotidiani irlandesi e inglesi. Un'inchiesta ha appurato l'assenza di traumi, anche se forse resteranno per sempre degli aspetti poco chiari nella fine di una coppia di anziani trovati cadaveri nella loro casa a Rosanne, nella contea di Tipperary, in Irlanda, l'anno scorso. Hillary Smith, 79 anni, e Nicholas Smith, 82 anni, erano originari dell'Inghilterra e vivevano nell'isola di smeraldo da circa dieci anni. I loro resti sono stati scoperti il ​​20 giugno 2022. I due avevano detto ai vicini alla fine del 2020 che si sarebbero trasferiti in Francia e avrebbero venduto la loro casa, riferisce l'irlandese RTE.

Nessuno si era dunque preoccupato, ma qualcuno ha voluto vederci chiaro dopo aver notato le auto sempre ferme sul retro della proprietà. È stata dunque chiamata la polizia, che ha trovato i cadaveri all'interno della villa. Il corpo della signora Smith era su una sedia in un salotto, il signor Smith a letto. Lo stato di decomposizione era molto avanzato. L'autopsia ha ipotizzato che il signor Smith sia morto a causa di una grave malattia coronarica. Impossibile invece accertare la causa del decesso della signora Smith, ma non c'erano ferite o traumi sul suo corpo. Probabilmente la morte risaliva a un anno prima del ritrovamento, e marito e moglie sarebbero morti a breve distanza l'uno dall'altra. Impossibile sapere chi dei due se ne sia andato per primo.

Si è riusciti soltanto a ricostruire come nel dicembre 2020 la coppia avesse contattato il servizio postale per trattenere la scarsa corrispondenza durante la loro assenza e i due avevano anche già annullato la raccolta dei rifiuti; la coppia aveva anche fatto "diverse donazioni significative" a vari enti di beneficenza. Ma la partenza verso la Francia a dicembre 2020 non era poi mai avvenuta. I due erano sempre rimasti lì, a casa loro. 

Un giardiniere che aveva tagliato per anni il prato davanti alla casa degli Smith aveva continuato a farlo, senza che glielo avesse chiesto la coppia, anche nel 2021, visto che i coniugi erano stati sempre generosi nei suoi confronti. La proprietà era dunque rimasta sempre ordinata, a prima vista. La morte potrebbe ragionevolmente risalire a un periodo nel quale si susseguivano i lockdown e le restrizioni anti-Covid, e quindi persone già solitarie come gli Smith si erano ritrovate a vivere in modo ancora più isolato. Ma la comunità locale, molto unita, e oggi profondamente toccata dalla vicenda, non è intervenuta e non si è allarmata solo perché era convinta che i due si fossero già trasferiti in Francia. I residenti della zona si sono riuniti pochi giorni fa per una discreta cerimonia in ricordo della coppia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marito e moglie trovati senza vita in casa: "Morti da più di un anno"

Today è in caricamento