Marchi Ue di qualità, sono gli italiani quelli che li conoscono di più

Non siamo grandi appassionati del bio ma quando si tratta di Dop e Idp solo i francesi possono competere con noi

Per gli italiani il cibo è importante, si sa, ed è importante che sia buono e di qualità. Per questo ci informiamo su provenienza e eventuali caratteristiche dei prodotti. E così siamo diventati tra i più competenti quando si tratta di riconoscere etichette di qualità alimentare europee come Dop, Igp e biologico. Il dato emerge da una ricerca realizzata a campione in sette paesi nell'ambito del progetto Strentgh2Food, finanziato dall'Ue. Si tratta oltre all'Italia di Francia, Ungheria, Germania, Norvegia, Serbia e Regno Unito

Il bio non è ancora in cima ai nostri pensieri e così oltre la metà di francesi e tedeschi, e poco meno della metà degli italiani intervistati riconosce il marchio Ue apposito. Ma italiani e francesi surclassano tutti gli altri quando si tratta di conoscenza dei marchi Dop e Igp. Più equilibrata la situazione per le Stg, con la Serbia che supera l'Italia.

Lo studio conferma anche una diversa percezione della qualità tra i consumatori d'Europa. Fermo restando che il 'gusto' è un po' per tutti il fattore più rilevante nei comportamenti d'acquisto, indicazione del paese e regione di origine sono particolarmente rilevanti per i consumatori in Italia e Francia al momento dell'acquisto, ma dimostrano di essere di minore importanza in paesi come la Serbia, il Regno Unito, la Norvegia e l'Ungheria. Aspetti etici come il benessere degli animali, poco considerato in Serbia e Ungheria, è invece particolarmente importante per i tedeschi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa tra turisti e polizia, in Belgio accesso alle spiagge limitato ai residenti

  • Scrive "vuoi sposarmi?" con 100 candeline, e la casa prende fuoco

  • Omicidi e guerre tra narcotrafficanti: in Svezia e Olanda è emergenza criminalità

  • Casi in aumento ma ai ravers non importa: tekno party con 10mila persone

  • Per fermare il coronavirus in Galizia vietato anche fumare per strada

  • Svedesi via da casa a 17 anni, italiani a 30. Ma in Ue c'è chi è più "mammone" di noi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento