rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità

Una quarta dose per battere le varianti, il Regno Unito già si prepara

Il governo di Londra ha acquistato oltre 100 milioni di nuovi vaccini che possono essere adattati ai nuovi ceppi del coronavirus. Per l'ad di Pfizer l'iniezione servirà ogni anno

Il Regno Unito si sta già preparando a somministrare la quarta dose del vaccino contro il coronavirus, per battere le nuove varianti in circolazione e quelle che potrebbero arrivare. Il Segretario di Stato alla Salute, Sajid Javid, ha in tutta fretta siglato un accordo per oltre 100 milioni di iniezioni che possono essere adattate alle varianti. Si tratta di vaccini mRna, 60 milioni da Moderna e 54 milioni da Pfizer/BioNTech.

L'accordo, che dovrebbe costare più di 2 miliardi di sterline, è stato accelerato in risposta alla preoccupazione che la variante Omicron possa eludere la protezione assicurata dalle attuali dosi e include clausole che danno accesso a quelle modificate che saranno preparate per fermare i nuovi ceppi. L'amministratore delegato di Pfizer, Albert Bourla ha in un'intervista alla Bbc ha detto che “sulla base di tutto ciò che ho visto finora, direi che le vaccinazioni annuali” contro il Covid-19, “sono probabilmente necessarie per mantenere un livello di protezione molto robusto e molto alto”.

E il governo d Boris Johnson, seguendo il consiglio dei suoi esperti, pensa la stessa cosa. “Questi nuovi accordi renderanno a prova di futuro il nostro sforzo per vaccinare il Regno Unito”, e permetteranno “di proteggere ancora più persone negli anni a venire”, ha detto Javid, secondo cui “questa è una missione nazionale e la nostra arma migliore per affrontare questo virus e le sue varianti è quella di vaccinarci".

Ieri sono stati identificati altri nove casi della variante Omicron in Inghilterra, portando il numero totale di casi confermati nel Regno Unito a 32. Sono in corso lavori per stabilire se ci sono collegamenti per viaggiare in Africa meridionale, con i funzionari sanitari che avvertono che più casi sono "molto probabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una quarta dose per battere le varianti, il Regno Unito già si prepara

Today è in caricamento