rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Alta tensione / Romania

Nuovi frammenti di droni russi in Romania: "Violazione inaccettabile"

È la seconda volta che pezzi del genere sono trovati sul territorio della nazione, che è un membro della Nato. Il presidente Iohannis: "Condanno fermamente questo incidente causato dagli attacchi di Mosca"

Nuovi frammenti di un drone probabilmente russo sono stati trovati sul territorio rumeno. Lo ha dichiarato il ministero della Difesa di Bucarest, e il presidente Klaus Iohannis ha affermato che ciò indica che si è verificata "un'inaccettabile violazione" dello spazio aereo della Romania. In una dichiarazione, Iohannis ha detto di aver informato il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, dell'episodio, il secondo questa settimana, sostenendo che Stoltenberg avrebbe ribadito la completa solidarietà dell'Alleanza con la nazione.

"L'identificazione da parte delle autorità rumene di nuovi frammenti di drone sul territorio rumeno vicino al confine con l'Ucraina, indica che si è verificata una violazione inaccettabile dello spazio aereo della Romania, uno Stato della Nato, con rischi reali per la sicurezza dei cittadini rumeni nell'area", ha dichiarato Iohannis. "Condanno fermamente questo incidente causato dagli attacchi russi ai porti fluviali ucraini del Danubio", ha aggiunto.

Cos'è l'articolo 5 della Nato e come si attiva la difesa comune

Gli attacchi ai porti fluviali ucraini, a poche centinaia di metri dal confine rumeno, hanno aumentato i rischi per la sicurezza della Nato, i cui membri hanno un impegno di difesa reciproca. Stoltenberg ha affermato che gli attacchi russi vicino al confine sono "destabilizzanti" anche se non vi è alcuna indicazione che la Russia intenda colpire un membro della NATO. In un messaggio su X, la piattaforma precedentemente chiamata Twitter, ha aggiunto di aver accolto con favore la decisione degli Stati Uniti di dispiegare jet F-16 per aumentare il controllo aereo.

Il ministero della Difesa di Bucarest ha detto che le forze navali rumene hanno dispiegato squadre di ricerca dopo che le autorità locali le hanno allertate per frammenti di droni sospetti scoperti a 2,5 km a sud-est del villaggio di Plauru, dall'altra parte del Danubio dal porto ucraino di Izmail. L'esercito ha messo in sicurezza l'area e i frammenti saranno analizzati, ha dichiarato in un comunicato.

Continua a leggere su Europa.Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi frammenti di droni russi in Romania: "Violazione inaccettabile"

Today è in caricamento